Il presidente Gentiloni apprezza le casette donate dalla Chiesa alla Croce Rossa

Paolo Gentiloni, Presidente del Consiglio dei Ministri, visita l'area del campo della Croce Rossa Italiana allestita grazie al contributo della Chiesa.

Comunicato stampa

Lunedì 26 febbraio, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, ha fatto visita alla sede della Croce Rossa Italiana a Roma dove ha potuto vedere di persona le casette acquistate grazie al contributo della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni attraverso il suo braccio umanitario: LDS Charities. Le casette hanno sostituito le tende che venivano usate nel campo della CRI per garantire l'accoglienza temporanea dei bisognosi in modo più dignitoso.

Il presidente Gentiloni ha detto: "Veramente grazie a chi […] si muove dalla parte delle persone che soffrono maggiormente".

Tra questi c'è la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni che, attraverso LDS Charities - Rafforziamo le famiglie, dal 1985 ha fornito assistenza umanitaria in 189 paesi per un totale di quasi 2 miliardi di dollari.

I fondi provengono da donazioni volontarie dei membri della Chiesa e il 100% delle donazioni ricevute viene usato per progetti umanitari.

 

La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è lieta di contribuire alle attività della Croce Rossa e di tante altre organizzazioni umanitarie sia in Italia che all'estero.

Alcuni progetti realizzati in Italia: MEDU (Medici per i diritti umani), CRI (Croce Rossa Italiana), CRI (Croce Rossa Italiana, Roma), terremotati, WFP, ricostruzione terremoto.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.