Comunicato stampa

Esperienza Italia

Negli ampi spazi delle ex Officine Grandi Riparazioni di Torino, dal 3 al 5 giugno 2011, si è tenuta una manifestazione intitolata “Esperienza Italia” che si è articolata su tre temi specifici: 1) Le montagne dello Utah che ospitarono i giochi olimpici invernali del 2002; 2) la più ampia raccolta di archivi genealogici del mondo custoditi in depositi scavati nelle montagne di granito e oggi resi disponibili in rete; 3) la tradizione musicale del country americano e la cultura dei nativi americani (tribù Navajo e Ute).

Questo evento ha visto la partecipazione delle autorità comunali di Salt Lake City e di Torino, per sancire il loro gemellaggio. Nel 2006 c’è stato il passaggio di testimone fra le due città per i giochi olimpici invernali di Torino. Ampio spazio è stato riservato a FamilySearch, la più grande fondazione genealogica del mondo. Alcuni esperti nella ricerca dei dati familiari hanno spiegato, anche a mezzo di filmati, alle persone presenti che desideravano informazioni in merito a questo argomento, come fare e a chi rivolgersi. A tale scopo, in più postazioni interattive, dei volontari competenti mostravano come estrarre i nomi dei propri antenati e come produrre una storia di famiglia.

Per intrattenere piacevolmente le persone presenti, il duo “Hired Guns”, nei loro tradizionali vestiti da cow boys, hanno cantato e suonato classici country e ballate composte da loro stessi. Due ragazze native americane hanno eseguito danze tradizionali su musiche tipiche delle culture navajo e ute. I costumi indossati erano molto colorati e ricamati con disegni tipici.

Il senatore Lucio Malan, che sta dando un notevole contributo nel promuovere la ratifica delle intese con lo Stato, ha cortesemente accettato l’invito a presenziare alla manifestazione del pomeriggio di domenica 5 giugno, insieme con alcuni suoi familiari. Lo scopo di questo invito era quello di consegnargli personalmente una copia incorniciata del suo albero genealogico, quale segno di gratitudine per il costante impegno nel promuovere la libertà religiosa in Italia, ma anche quale segno di riconoscenza per tutta la sua famiglia che da generazioni risiede nelle valli e nelle montagne valdesi del Piemonte. Infatti, durante le ricerche genealogiche effettuate presso gli archivi della Tavola Valdese, risulterebbe che un antenato del senatore Lucio Malan mise a disposizione di Lorenzo Snow dei locali di sua proprietà per le riunioni della Scuola Domenicale dei primi convertiti al mormonesimo. È evidente che gli ideali di liberalità e di apertura espressi dal senatore Malan nei confronti della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni e non solo, sono proprio inseriti nel DNA di famiglia.

Il Senatore ha espresso la sua gratitudine per il dono e ha affermato di aver provato una grandissima emozione nel leggere i nomi di persone appartenenti alla sua famiglia, di cui i suoi genitori gli avevano spesso parlato e di aver scoperto altri suoi antenati sconosciuti  che erano emigrati in America. Per il momento la sua ricerca genealogica risale fino alla quindicesima generazione.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.