Dirigente delle donne della Chiesa parla a una conferenza del Parlamento europeo

Dirigente delle donne della Chiesa parla a una conferenza del Parlamento europeo

La Società di Soccorso della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è una delle più grandi organizzazioni femminili al mondo.

Comunicato stampa
Giovedì 9 novembre 2017, la presidentessa generale dell’organizzazione delle donne della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ha parlato al Parlamento europeo a Bruxelles.  La sorella Jean B. Bingham si è rivolta a una platea di studiosi e di dignitari alla conferenza intitolata “Donne nella fede – Una libertà di religione o una prospettiva della fede”. L’evento è stato ospitato da Anna Záborská, membro del Parlamento europeo, in collaborazione con l’Ufficio della Chiesa presso il Parlamento europeo.

“Invece di avere governi che impongono alle donne cosa fare, come farlo e quando farlo, dobbiamo assicurarci che i loro diritti umani, incluso il diritto a professare il proprio credo religioso, vengano rispettati”, ha detto la sorella Bingham, presidentessa della Società di Soccorso della Chiesa. Era accompagnata dalla sorella Sharon Eubank, prima consigliera della sorella Bingham nella presidenza generale della Società di Soccorso e direttrice di LDS Charities, il ramo umanitario della Chiesa.

In molti paesi del mondo, le persone vengono perseguitate a causa delle proprie convinzioni o credenze religiose. Laddove ciò accade, donne e bambine diventano spesso il bersaglio di violenze o di forme di punizione indiscriminate. Durante il suo discorso, la sorella Bingham ha esaminato il valore dell’essere donna nella società e il contributo che le donne danno al bene comune, e ha invitato i presenti a cercare modi per edificare le donne che li circondano.

Ha detto: “Dare potere alle donne deve essere una priorità per tutti, poiché esse sono uno strumento potente per creare una società dove la pace, la libertà religiosa e i diritti umani possono davvero prosperare”.

 

L’altro oratore principale era il dott. Ján Figel’, primo rappresentate speciale per la promozione della libertà di religione o di credo al di fuori dell’Unione Europea. Ai discorsi di apertura è seguita una tavola rotonda di esperti internazionali: dott. Nazila Ghanea, della Oxford University e membro del gruppo di esperti per la Libertà di religione e di credo dell’Organisation for Security and Co-operation in Europe; Gillian Kitley, responsabile delle Ufficio delle Nazioni Unite per la prevenzione del delitto di genocidio e per la responsabilità di proteggere; Sandra Jolley, vicepresidente, Commissione statunitense sulla Libertà religiosa internazionale; e Amador Sanchez Rico, vicedirettore della Divisione per i diritti umani del Servizio europeo per l’azione esterna.

Il suddetto evento ha dato inizio a una serie di tre tavole rotonde che saranno tenute a dicembre, a gennaio e a febbraio.  Questi eventi minori, ospitati dall’Ufficio della Chiesa presso l’Unione Europea, approfondiranno ulteriormente gli argomenti chiave emersi alla conferenza di oggi.

Dell’evento la signora Záborská ha detto: “È un onore per me ospitare una conferenza di questo livello e che tratta di un argomento così importante. Rappresenta inoltre una sorta di espressione del mio credo religioso”.

Riguardo alla partecipazione della Chiesa a questo evento la sorella Eubank ha dichiarato: “Poiché siamo tutti figli dello stesso Dio, siamo legati gli uni agli altri, siamo fratelli e sorelle e perciò il vostro progresso, anche se appartenete a un’altra fede, è assolutamente vitale per il mio progresso, dato che siamo interconnessi”.

Dopo l’evento “Donne nella fede”, la sorella Bingham e la sorella Eubank hanno pranzato con gli altri oratori e gli ospiti. A fine settimana, la sorella Bingham parlerà alla riunione delle donne della Chiesa dei pali di Bruxelles e di Antwerp.

La Società di Soccorso è per le donne dai 18 anni in su e il suo scopo è fornire sostegno nei loro bisogni temporali e spirituali a tutte le donne della Chiesa e a chiunque altro ne abbia bisogno. La Società di Soccorso della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è una delle più grandi organizzazioni femminili al mondo.

Nota:Quando scrivete un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online il Manuale di stile.