La Sala stampa
Blog

DICONO DI NOI: CHIARIAMO | 8 agosto 2016

I membri della Chiesa e gli obblighi di legge

Giovedì 4 agosto 2016, nella sezione della Cronaca, Il Resto del Carlino – edizione di Ravenna – pubblica online un articolo dal titolo “Non versa gli alimenti all’ex perché mormone, condannato”. Nell’articolo si afferma che un cinquantenne ravennate avrebbe addotto la sua appartenenza alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni come motivazione per non aver versato alla sua ex moglie e ai figli l’assegno di mantenimento stabilito dal giudice.

La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni insegna ai suoi membri: “Noi crediamo di dover essere soggetti ai re, ai presidenti, ai governanti ed ai magistrati, di dover obbedire, onorare e sostenere le leggi” (Articoli di Fede, 1:12). I membri della Chiesa che violano le leggi sono soggetti alla disciplina della Chiesa che prevede anche, nei casi più gravi, la scomunica.

Tutti i membri della Chiesa che desiderano partecipare alle ordinanze celebrate nei templi della Chiesa devono ottenere un’autorizzazione scritta dai loro dirigenti che pongono loro delle domande specifiche per valutarne la preparazione e la dignità. Una delle domande poste durante questo colloquio ha lo scopo specifico di accertare che il membro che abbia eventuali obblighi di natura finanziaria verso un ex coniuge o figli li stia assolvendo come stabilito dalla legge. A coloro che non assolvono tali obblighi non è permesso recarsi al tempio e non è permesso ricoprire ruoli di rilievo nel servizio volontario nella Chiesa.

Purtroppo l’autore dell’articolo si è limitato a riportare quanto sentito, senza approfondire. Sarebbe bastato interpellare la Chiesa per scoprire che le dichiarazioni attribuite all’imputato e agli avvocati sono in netto contrasto con quanto insegnato dalla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Se l’autore avesse approfondito, avrebbe potuto comunque riportare le dichiarazioni già contenute nell’articolo e che rispettano il principio del dovere di cronaca che la Chiesa sostiene appieno, ma avrebbe anche dato dimostrazione di giornalismo corretto chiedendo una replica alla Chiesa in modo da informare correttamente i suoi lettori, senza limitarsi al sensazionalismo e senza disinformare, come purtroppo avvenuto in questo caso.

Il Consiglio nazionale delle Relazioni pubbliche per l’Italia della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è sempre a disposizione degli operatori dei mezzi di informazione per rispondere a domande, verificare notizie, organizzare interviste anche con i dirigenti della Chiesa in Italia.

Nota della guida:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.

Sfoglia il Blog

Informazioni

Questo blog è gestito dal team delle relazioni pubbliche della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni in Italia. Le informazioni pubblicate su questo blog sono accurate e affidabili ma non sono da considerarsi dichiarazioni ufficiali della Chiesa. Lo scopo di questo blog è quello di fornire ai media, ai blogger e all'opinione pubblica ulteriori informazioni e approfondimenti sulle questioni di attualità che riguardano la Chiesa. Comunicati stampa e dichiarazioni ufficiali della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni sono disponibili su http://media-mormoni.it.