Comunicati stampa

Il Consiglio di rione: la chiave per salvare le anime

Lo scopo del Vangelo di Gesù Cristo è aiutare le famiglie e gli individui a qualificarsi per l’Esaltazione. Proprio per questo, le dottrine, i principi e i programmi della Chiesa si concentrano su responsabilità stabilite per volere divino: aiutare i fedeli a vivere il vangelo di Gesù Cristo, radunare Israele tramite il lavoro missionario, prendersi cura dei poveri e dei bisognosi, e costruire templi in cui i vivi e i morti possono essere redenti tramite le sacre ordinanze e alleanze del sacerdozio.

Il Consiglio di rione o di ramo deve avere un ruolo chiave in questi sforzi. All’inizio di questo nuovo anno, invitiamo tutti i dirigenti e i fedeli a considerare l’obiettivo della Chiesa di aiutarci a raggiungere l’Esaltazione e il potenziale del Consiglio di rione nell’influenzare, benedire e soccorrere i figli del Padre celeste congiuntamente all’impegno di aiutare a realizzare il Suo grande scopo di «fare avverare l’immortalità e la vita eterna dell’uomo». Cosa significa questo per me come dirigente e come membro di un consiglio, o per me come membro della Chiesa nella mia chiamata? Come posso aiutare? Chi posso aiutare e influenzare per il bene?

Lo scorso agosto, la Presidenza di Area ha vissuto una forte esperienza spirituale. Mentre meditavamo e pregavamo su cosa avremmo dovuto fare come presidenza dell’Area Europa, in ciascuno di noi si è sviluppato un forte desiderio di raddoppiare il numero di membri attivi della Chiesa in Europa entro i prossimi dieci anni. Siamo andati al tempio in spirito di preghiera e digiuno, e ciascuno di noi ha ricevuto una possente conferma dallo Spirito. Quella esperienza ispira tutti i nostri pensieri, obiettivi, piani e azioni. Dopo molta preghiera, abbiamo messo a punto un Piano di area. Ci siamo seduti in consiglio come presidenza e con i Settanta di area. Adesso ci consigliamo con i presidenti di palo e di missione nelle Riunioni di coordinamento. Stiamo provando a raggiungere ogni singola «persona» ovunque sia e controlliamo ed esaminiamo i nostri sforzi continuamente.

Questo esempio, a livello di area, ha ispirato molti dei nostri presidenti di palo e di missione. Il nostro invito è che ogni Consiglio di rione e di ramo nell’Area Europa preghi per cercare di ricevere ispirazione in merito all’obiettivo della Chiesa di aiutarci a raggiungere l’Esaltazione. Il Signore ha promesso: «Prendi il tuo diletto nell’Eterno, ed egli ti darà quel che il tuo cuore domanda» (Salmi 37:4). Vi promettiamo che il Signore vi benedirà facendovi provare desideri sacri e divini. Se vi consiglierete, pregherete e cercherete una conferma, il Signore vi confermerà i vostri desideri in maniera forte e sarete in grado di stabilire obiettivi individuali e a livello di rione. Predicare il mio Vangelo afferma: «Le mete riflettono i desideri del cuore e la visione che abbiamo di ciò che possiamo compiere. Attraverso le mete e i programmi, le speranze si trasformano in azioni. Stabilire degli obiettivi e fare dei programmi sono atti di fede» (pagina 156).

Non vi chiediamo di prendere i nostri obiettivi e di applicarli direttamente alla vostra situazione. È importante che impariate a stabilire i vostri obiettivi tramite la preghiera e che grazie ad essa facciate i vostri piani. Se sarete uniti come Consiglio, il potere del Signore entrerà nel vostro cuore, e nel vostro rione e ramo. Godrete delle stesse benedizioni avute dai membri della Chiesa ai tempi di Alma:

«E comandò loro che non vi fossero contese gli uni con gli altri, ma che guardassero innanzi con un solo scopo, avendo una sola fede ed un solo battesimo, e avendo i loro cuori legati in unità e in amore gli uni verso gli altri. E così egli comandò loro di predicare. E così essi divennero i figlioli di Dio» (Mosia 18:21--22).

Un vescovo non è solo. Ci sono altri che sono stati chiamati ad assisterlo. Tutti coloro che vengono chiamati in questa Chiesa ricevono autorità da Dio. Siamo invitati a essere uniti nel salvare le anime e nel guardare avanti come Consiglio «con un solo scopo... avendo i loro cuori legati in unità e in amore gli uni verso gli altri». Questo è il modo in cui, anche noi, diventeremo figli di Dio.

Nelle Scritture troviamo grandi principi che possono essere adattati dal Consiglio di rione o di ramo. Come per tutti i principi del Vangelo, ci aiutano ad accrescere la nostra fede in Gesù Cristo e portano salvezza alla nostra anima (vedere DeA 4:4).

 

  • Dobbiamo riunirci spesso come Consiglio con il desiderio di, e avendo un piano per, aiutare sia chi non appartiene alla Chiesa che chi vi appartiene a «venire a Cristo» e a ricordare e a tener fede alle proprie alleanze:
    «Nondimeno ai figli di Dio era comandato di radunarsi spesso e di unirsi nel digiuno e in possente preghiera in favore del benessere delle anime di coloro che non conoscevano Dio» (Alma 6:6).
  • Ricordiamo ai membri della Chiesa di essere fedeli alle proprie alleanze e invitiamo tutti gli altri a imparare il Vangelo, a pentirsi e a essere battezzati:
    «Io parlo per comandamento a voi che appartenete alla chiesa; e a coloro che non appartengono alla chiesa, parlo per invito, dicendo: Venite e siate battezzati al pentimento, affinché voi pure possiate mangiare del frutto dell’albero della vita» (Alma 5:62).
  • Invitiamo le persone pregando per loro e poi chiedendogli di venire, vedere e sentire:
    «Tenete dunque alta la vostra luce affinché possa brillare dinanzi al mondo. Io sono la luce che dovete tenere alta---ciò che mi avete visto fare. Ecco, avete visto che ho pregato il Padre, e siete stati tutti testimoni. E voi vedete che ho comandato che nessuno di voi se ne deve andare; ma vi ho ordinato piuttosto di venire a me, perché possiate sentire e vedere; così voi farete verso il mondo» (3 Nefi 18:24--25).
  • Non dobbiamo mai rinunciare a nessuno: 
    «Nondimeno non lo scaccerete dalle vostre sinagoghe o dai vostri luoghi di culto, poiché dovrete continuare ad istruirlo; poiché non sapete se non tornerà e si pentirà, e verrà a me con pieno intento di cuore, ed io lo guarirò; e voi sarete gli strumenti per portare loro la salvezza» (3 Nefi 18:32).
  • Dobbiamo invitare le persone «ad uno ad uno»: 
    «E avvenne che la moltitudine avanzò e pose le mani nel suo costato, e sentì le impronte dei chiodi nelle sue mani e nei suoi piedi; e fecero questo facendosi avanti ad uno ad uno, finché furono tutti passati, ed ebbero veduto con i loro occhi e sentito con le loro mani e seppero con certezza, e ne resero testimonianza, che era Colui di cui era stato scritto dai profeti che sarebbe venuto» (3 Nefi 11:15).

Se applicheremo principi veri, la nostra testimonianza crescerà. Cresceremo in numero e in forza. I nostri giovani resteranno attivi e si prepareranno per la missione; i membri meno attivi ritorneranno all’attività; molti più figli del nostro Padre celeste si uniranno alla Chiesa e godranno delle benedizioni del Vangelo. Ci stupiremo oltre misura dei risultati (vedere Helaman 3:25--26).

Un vescovo a Sheffield, in Inghilterra, ha avuto un sogno in cui ha visto il suo rione prosperare grandemente. Dopo questo sogno ha ricevuto una seconda coppia di missionari, ha rilasciato i suoi due consiglieri e ha chiamato uno dei due a essere il dirigente del lavoro missionario di rione e l’altro come assistente del dirigente del lavoro missionario di rione. Come Consiglio di rione hanno fatto un programma e hanno stabilito l’obiettivo di 24 battesimi per il 2009. Erano determinati a invitare le persone a tornare in Chiesa. A gennaio 2009 avevano una frequenza di 100 persone alla riunione sacramentale. Hanno raggiunto l’obiettivo di 24 battesimi a metà anno e presto hanno goduto di una frequenza di oltre 160 persone ogni domenica. Siamo convinti che il progresso può aver luogo e ci sarà in tutti quei rioni nei quali un vescovo e il Consiglio di rione lavoreranno insieme in unità.

Vedremo Sion prosperare e «crescere in bellezza e in santità; i suoi confini [saranno] ampliati; i suoi pali [saranno] rafforzati; sì, in verità vi dico: Sion [si alzerà] e metter[à] le sue splendide vesti» (DeA 82:14).

Anz. Erich W. Kopischke 

 

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.