Comunicato stampa

Dialogo tra fedi senza barriere - I Mormoni alla festa nazionale dei Buddhisti

Anche la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni tra le fedi che hanno ricevuto dall’Unione Buddhisti Italiani l’invito a partecipare al VESAK, festa nazionale Buddhista svoltasi a Bordo e a Villadossola (Verbania) dal 25 al 27 maggio.

Raimondo Castellani, Direttore del Consiglio Nazionale delle Relazioni Pubbliche, ha partecipato – in rappresentanza della Chiesa – alla tavola rotonda dal titolo “Tecniche di vita quotidiana: Il dialogo interreligioso per allargare i confini della città”.

Il filo conduttore dell’incontro è stato quello del dialogo tra religioni. Soprattutto tra minoranze religiose. Tra gli oratori:

  • Raffaello LONGO, presidente dell’UBI, Unione Buddhisti Italiani, che ha spiegato l’origine della festa VESAK, la festa buddhista più importante, celebrata dai fedeli di tutto il mondo e di tutte le tradizioni.
  • il Professor Paolo NASO, docentedi Scienze Politiche all’Università La Sapienza di Roma, che ha funto da moderatore.
  • il Ministro di Culto Evangelico, Jean Felix KAMBA NZOLO,che ha ricordato il principio che: “Chi onora la propria religione e denigra quella altrui, non solo porta danno all’altrui religione ma reca un danno alla propria“.
  • il Professor Bruno SEGRE, direttore della rivista ebraica KESHET che ha fatto un breve excursus storico sull’emarginazione degli ebrei nei secoli, sempre “demonizzati”, per motivi religiosi. 
  • Mostafa EL AYOUBI, caporedattore del mensile “Confronti”ed esperto di ISLAM. La caratteristica di questa testata sta nell’avere uno staff costituito da professionisti di diverse religioni che lavorano fianco a fianco.
  • Renato SACCO, sacerdote cattolico, che ha portato la sua esperienza come rappresentante della Commissione diocesana Giustizia e Pace, Pax Christi.
  • Maria Angela FALÀ, Vice Presidente dell’Unione Buddhisti Italiani, che ha ricordato come ormai in Italia vi siano 186 etnie diverse, la cui principale esigenza è proprio quella di riuscire a comunicare gli uni con gli altri.

Una sintesi del filo conduttore di tutto l’incontro è ben rappresentata dall’11° Articolo di Fede della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni: “Noi rivendichiamo il privilegio di adorare Dio Onnipotente secondo i dettami della nostra coscienza e riconosciamo a tutti gli uomini lo stesso privilegio: che adorino come, dove o ciò che vogliono”.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.