Comunicati stampa

Apostolo crea il primo palo in Russia

Il 5 giugno 2011, l’anziano Russell M. Nelson del Quorum dei Dodici Apostoli della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ha organizzato il Palo di Mosca, in Russia. Si tratta del primo palo in Russia e del secondo nell’ex Unione Sovietica. La riunione, alla quale hanno partecipato oltre 1.100 persone, si è tenuta in una calda e soleggiata giornata, nell’auditorium dell’Amber Plaza di Mosca.

Un palo è un’unità amministrativa composta da numerose congregazioni (chiamate rioni e rami) all’interno di un’area geografica (simile a quella che altre fedi definiscono una diocesi). La Chiesa ha 2.926 pali operativi sparsi nel mondo.

Il Palo di Mosca, in Russia, è stato creato con sei rioni e tre rami. Il presidente del nuovo palo è Yakov Mikhaylovich Boyko. Il primo consigliere è Vladimir Nikolaievich Astashov. Il secondo consigliere è Viktor Mikhaylovich Kremenchuk.

Il patriarca del nuovo palo è Vyacheslav Viktorovich Protopopov.


La storia della Chiesa in Russia risale a quasi 170 anni fa. Nel 1843, il fondatore della Chiesa, Joseph Smith, chiamò due uomini, l’anziano Orson Hyde del Quorum dei Dodici Apostoli e George J. Adams, a essere i primi due missionari in Russia. Nel 1903, l’anziano Francis M. Lyman, un apostolo, offrì due preghiere di dedicazione in Russia, una a San Pietroburgo e l’altra a Mosca. Tuttavia, gli eventi politici relativi alla Rivoluzione Bolscevica impedirono alla Chiesa di stabilirsi in Russia.


Nel gennaio del 1990, missionari Santi degli Ultimi Giorni sono arrivati a Leningrado e nel maggio del 1998 la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è stata riconosciuta ufficialmente in Russia. Il ministro della Giustizia della Federazione Russa a Mosca ha riconosciuto la Chiesa come organizzazione religiosa centralizzata.


Attualmente in Russia la Chiesa conta oltre 21.000 membri divisi tra 116 congregazioni.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.