Ulteriori risorse

Al via le riprese per i nuovi video sul Libro di Mormon

Un live-action che veicola messaggi di fede

Storie tratte dal Libro di Mormon stanno prendendo vita grazie a una serie live-action prodotta dalla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Le riprese sono in corso nello Utah e ci si aspetta che il progetto venga terminato in sei anni.

           

Attori membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, sei registi, un gruppo di lavoro composto da 75 tra professionisti e tecnici esperti hanno dato il via a giugno alle riprese di questo progetto nei pressi del set cinematografico Gerusalemme della Chiesa a Goshen, nello Utah centrale. Quest’anno le riprese dureranno 35 giorni. Per la fine di luglio ne sarà portata a termine una buona parte.

I dirigenti della Chiesa sperano che la biblioteca audiovisiva del Libro di Mormon avvicini le persone a Dio e a Gesù Cristo, aiutandole a comprendere le dottrine insegnate in questo libro di Scritture e ispirandole a vivere uno stile di vita migliore.

“[Questi video] offriranno … [agli spettatori] un’opportunità per approfondire la propria conoscenza di Cristo e sentire l’amore di Dio mentre si immedesimano nei personaggi, si rivedono nelle storie e percepiscono il potere della dottrina e degli insegnamenti di questo libro ispirato”, ha spiegato la sorella Reyna I. Aburto, seconda consigliera nella presidenza generale della Società di Soccorso: e membro del comitato direttivo del progetto.

“Il Libro di Mormon è davvero un altro testamento di Gesù Cristo e pertanto è il vero fulcro, sì, persino la pietra di volta della nostra fede e religione”, ha detto l’anziano Christoffel Golden dei Settanta, nonché direttore esecutivo del Dipartimento del sacerdozio e della famiglia.

 

“Questo non è un sostituto alla lettura del Libro di Mormon”, ha detto Blair Treu, che sta dirigendo i primi due episodi. “Vogliamo che questi [video] intrattengano lo spettatore. Vogliamo che siano coinvolgenti. Si tratta di un obiettivo diverso. Stiamo cercando di rappresentare una storia molto importante, fatta di personaggi iconici che noi tutti amiamo e conosciamo, e stiamo cercando di farlo in modo tale da raggiungere le persone”.

“Stiamo producendo, dirigendo e recitando in un modo che speriamo spinga le persone a leggere il libro in maniera più profonda come conseguenza di ciò che hanno visto”, ha detto l’anziano Kim B. Clark dei Settanta.

“Questo progetto ha davvero reso ancora più vive le Scritture”, ha detto il produttore Aaron Merrell. “Si tratta di fatti successi a persone reali. Persone che affrontato difficoltà reali, sfide reali, esperienze reali. È fantastico vedere come tutto stia prendendo forma, guardare il gruppo che lavora sodo e gli attori che recitano così bene. In questo progetto ci sono davvero tanta passione e tanto amore”.

Il cast dei video sul Libro di Mormon è composto da una grande varietà di uomini, donne e bambini. “Viviamo esperienze toccanti. Non siamo soltanto persone che memorizzano delle parole”, ha spiegato Rick Macy, che interpreta Lehi, un antico profeta che guida la propria famiglia fuori da Gerusalemme. “In passato l’ho dato per scontato, ma ho imparato molte più cose su Lehi. Per quello che ha dovuto affrontare ora è forse uno dei miei profeti preferiti”, ha aggiunto Macy. “Mi interessa il suo lato umano”.

Jackson Vanderwerken debutta nel ruolo di Nefi, figlio di Lehi, una figura di spicco nel Libro di Mormon. “È come vivere la vita di qualcuno di cui abbiamo sempre letto”.

Tatum Chiniquy, che interpreta la moglie di Nefi, ha detto: “Stiamo creando qualcosa di davvero speciale per molte persone. Si tratta di storie che leggo da quando sono bambina e ora posso portarle in vita, renderle reali in modo che la gente ci si possa identificare. Spero che le persone imparino da questa famiglia”.

La sorella Aburto ha aggiunto: “Questo progetto aiuterà le donne di oggi a immedesimarsi in quei racconti in cui donne e uomini si consigliavano assieme e lavoravano l’uno con l’altro per affrontare prove e percorsi personali di fede”.

                 Oltre ai ruoli principali, la produzione di quest’anno include anche 150 comparse, cinque cammelli, quattro asini, capre, pecore e cavalli. I produttori si sono inoltre dati da fare per rendere realistici i set, sfruttando elementi e attrezzi autentici raccolti da varie parti del mondo. Le informazioni sul casting sono disponibili on-line.

“È una produzione molto realistica”, ha detto Becky Swasey, presente sul set per supervisionare il trucco e le acconciature di questa produzione. “Fa caldo, non c’è ombra e ci sono serpenti e scorpioni e insolazioni e vento. Ma è fantastico”.

La pubblicazione dei primi video sul Libro di Mormon è in calendario per l’autunno del 2018. Parte delle riprese di questo progetto verrà realizzata in diverse località del Nord America. I video copriranno circa il 60% dei capitoli del Libro di Mormon.

Questi nuovi video sul Libro di Mormon saranno simili alla serie “Video sulla vita di Gesù Cristo tratti dalla Bibbia” realizzata nel 2016. Una volta completata, la biblioteca video del Libro di Mormon includerà 180 video la cui durata va dai tre ai cinque minuti, e 60 video la cui durata sarà di circa 10 o 12 minuti ciascuno. Per i copioni, i produttori si stanno attenendo al testo delle Scritture inserendo però alcuni dialoghi che aiutano a raccontare le storie contenute nel Libro di Mormon.

La lingua originale dei video sarà l'inglese, ma saranno poi disponibili anche in altre lingue.

I video saranno disponibili sul nuovo canale YouTube dei video sul Libro di Mormon, su LDS.org, sulle piattaforme del Canale mormone e sulle app del Libro di Mormon e della Biblioteca evangelica, in modo che possano essere usati nelle classi della Chiesa, nell’opera missionaria e nelle case dei membri per uso personale e familiare. Spezzoni di filmati e foto ad alta risoluzione sono inoltre disponibili su richiesta per progetti non commerciali.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.