La Prima Presidenza annuncia la riorganizzazione dei quorum del sacerdozio di Melchisedec

La Prima Presidenza annuncia la riorganizzazione dei quorum del sacerdozio di Melchisedec

La Prima Presidenza ha annunciato che i sommi sacerdoti e gli anziani all’interno dei singoli rioni saranno uniti in un unico quorum degli anziani per accrescere l’unità e l’efficacia nello svolgimento dell’opera del Signore.

Ultime Notizie

Sabato 31 marzo, durante la Sessione generale del sacerdozio, il presidente Russell M. Nelson ha annunciato una ristrutturazione “significativa” dei quorum del sacerdozio di Melchisedec di rione e di palo che aiuterà i detentori del sacerdozio di Melchisedec a “compiere l’opera del Signore più efficacemente”.

In ogni rione, il gruppo dei sommi sacerdoti e il quorum degli anziani ora saranno uniti in un unico quorum degli anziani”, ha detto. Continuerà a esserci un gruppo dei sommi sacerdoti di palo, a cui si apparterrà a seconda della chiamata ricoperta nel sacerdozio.

“Queste modifiche sono state sotto esame per molti mesi”, ha detto il presidente Nelson. “Abbiamo sentito il bisogno pressante di migliorare il modo in cui ci prendiamo cura dei nostri membri e in cui facciamo rapporto sui contatti che abbiamo avuto con loro. Per farlo meglio, dobbiamo rafforzare i nostri quorum del sacerdozio per dare maggiore guida al ministero di amore e sostegno che il Signore ha in mente per i Suoi santi. Questi adattamenti sono ispirati dal Signore. Attuandoli, saremo ancora più efficaci di quanto lo siamo stati in precedenza”.

In discorsi successivi l’anziano D. Todd Christofferson e l’anziano Ronald A. Rasband, entrambi del Quorum dei Dodici Apostoli, hanno aggiunto ulteriori dettagli.

Quorum degli anziani di rione

Il quorum degli anziani di rione sarà guidato da un’unica presidenza, la quale potrà essere composta da anziani e sommi sacerdoti, ha spiegato l’anziano Christofferson. Il presidente del quorum degli anziani farà rapporto al presidente di palo e si incontrerà regolarmente con il vescovo.

Gli uffici del sacerdozio restano inalterati: gli anziani rimangono anziani e i sommi sacerdoti rimangono sommi sacerdoti. “Questo cambiamento non implica una ‘presa di comando’ da parte dei sommi sacerdoti sui quorum degli anziani”, ha detto l’anziano Christofferson. “Ci aspettiamo che gli anziani e i sommi sacerdoti lavorino insieme quale che sia la combinazione nella presidenza del quorum e nel servizio offerto dal quorum”.

Le attuali presidenze dei quorum degli anziani saranno rilasciate e il presidente di palo ne chiamerà di nuove. “Quando un rione ha un gruppo particolarmente numeroso di detentori attivi del Sacerdozio di Melchisedec, i dirigenti possono organizzare più di un quorum degli anziani”, ha detto l’anziano Rasband (vedere DeA 107:89).

Un quorum unificato del Sacerdozio di Melchisedec di rione consentirà ai suoi membri di imparare gli uni dagli altri mentre si sforzano insieme di realizzare tutti gli aspetti dell’opera di salvezza, compresi il lavoro di tempio e la storia familiare coordinati dai sommi sacerdoti, ha affermato l’anziano Christofferson. “La saggezza, l’esperienza, l’abilità e la forza che saranno presenti in questi quorum preannunciano un nuovo giorno e un nuovo standard per il servizio sacerdotale in tutta la Chiesa”, ha asserito.

“Questi cambiamenti aiuteranno i quorum degli anziani e le Società di Soccorso ad armonizzare il loro lavoro”, ha detto l’anziano Rasband. “Inoltre, renderanno più semplice il coordinamento tra il quorum, il vescovato e il consiglio di rione. Consentiranno anche al vescovo di delegare più responsabilità al presidente del quorum degli anziani e alla presidentessa della Società di Soccorso, così che il vescovo e i suoi consiglieri possano concentrarsi sui loro doveri principali, in particolare sul presiedere alle giovani donne e ai giovani uomini, i quali detengono il Sacerdozio di Aaronne”.

“Quale gioia sarà per tutti i detentori del Sacerdozio di Melchisedec avere la benedizione di insegnare, imparare e servire fianco a fianco con tutti i membri del loro rione”, ha aggiunto l’anziano Rasband. “Ovunque voi siate e quali che siano le vostre circostanze, vi invitiamo ad accettare con l’aiuto della preghiera, con fede e con gioia le nuove opportunità di guidare o essere guidati e di servire uniti come un solo corpo di fratelli del sacerdozio”.

    

 Quorum dei sommi sacerdoti di palo

L’anziano Rasband ha spiegato che i “quorum dei sommi sacerdoti di palo continueranno a operare. La presidenza di palo continuerà a servire come presidenza del quorum dei sommi sacerdoti di palo”. La presidenza di palo, ha detto, “si incontra con i membri del quorum dei sommi sacerdoti per consigliarsi con loro, per rendere testimonianza e per fornire addestramento”.

Il quorum dei sommi sacerdoti di palo comprenderà solo quei sommi sacerdoti che di volta in volta servono nella presidenza di palo, nei vescovati, nel sommo consiglio e come patriarchi operanti.

Anche le riunioni continueranno a essere come delineate nel manuale, ma con lievi cambiamenti. I rioni e i pali non terranno più le riunioni del comitato esecutivo del sacerdozio, ha detto l’anziano Rasband, e si potranno affrontare questioni di rione speciali in una riunione di vescovato o di consiglio di rione allargata. Le riunioni del comitato esecutivo del sacerdozio di palo ora si chiameranno “riunioni del sommo consiglio”. La riunione annuale di tutti i sommi sacerdoti di palo non si terrà più, ma “la presidenza di palo continuerà a tenere una riunione annuale del quorum dei sommi sacerdoti di palo”, ha detto.

    Riconoscendo che ogni rione e palo è diverso, l’anziano Rasband ha incoraggiato i rioni e i pali ad attuare “queste modifiche prontamente subito dopo questa conferenza generale”.

Nota:Quando scrivete un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online il Manuale di stile.