Comunicati stampa

Una pietra miliare nella diffusione della Bibbia

"Non è per caso o per coincidenza che abbiamo la Bibbia oggi", ha affermato l’anziano M. Russell Ballard del Quorum dei Dodici Apostoli in occasione del 400mo anniversario della pubblicazione della versione di Re Giacomo in inglese (2 maggio 1611).

"Dovremmo sempre ricordare gli innumerevoli martiri che conoscevano il potere della Bibbia e che hanno dato la loro vita perché noi potessimo trovare nelle sue parole la felicità eterna e la pace del regno del nostro Padre celeste" ha proseguito l’anziano Ballard.

La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni onora uomini come John Wycliffe, William Tyndale e Johannes Gutenberg, che hanno tradotto e  pubblicato la Bibbia in una lingua che la gente comune poteva comprendere e leggere.

In tutto il mondo, persone di numerosi ambienti religiosi e non, il 2 maggio 2011, hanno commemorato la pubblicazione della Bibbia tramite simposi, celebrazioni, concerti e concorsi. I membri del Quorum dei Dodici Apostoli hanno suggerito un altro modo per sottolineare la ricorrenza: sviluppare un amore per la Bibbia tramite lo studio della vita e del ministero del Salvatore e le parole degli antichi profeti e apostoli.

L’anziano Jeffrey R. Holland, uno dei Dodici Apostoli, ha dichiarato: “Noi amiamo e riveriamo la Bibbia”.

Links: Mark 400th Anniversary of King James Version by Studying Bible - Video

«La benedizione delle Scritture», anziano D. Todd Christofferson
«Le mie parole… non cessano mai», anziano Jeffrey R. Holland
«Testimonianze scritturali», anziano Russell M. Nelson
«Le Sacre Scritture: potenza di Dio per la salvezza», anziano Robert D. Hales

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.