Comunicato stampa

Terremoto nel Lazio – Come la Chiesa sta aiutando

A poche ore dal terribile terremoto che il 24 agosto ha distrutto le città di Accumoli e Amatrice nel Lazio e che ha tolto la vita a 290 persone lasciandone migliaia senza casa, la Chiesa aveva già contattato organi istituzionali e associazioni di volontariato per offrire la propria disponibilità immediata a dare un aiuto concreto.

La Croce Rossa Italiana ha manifestato la necessità di grandi quantità di piatti, bicchieri e posate di plastica, fazzoletti di carta e prodotti per l’igiene personale che la Chiesa provvederà a far consegnare martedì 30 agosto direttamente sul luogo del disastro.

Inoltre per far fronte alla pressante necessità di impedire alle scorte di cibo di andare a male, la Chiesa sta mettendo a disposizione della Croce Rossa dei furgoni refrigerati dove conservare il cibo destinato agli sfollati.

Al di là dell’aiuto fornito dalla Chiesa e delle attività che potrebbero richiedere la partecipazione dei membri delle varie unità della Chiesa nella seconda fase dell’emergenza, sin dalle prime ore, i membri della Chiesa sia in Italia che all’estero continuano a chiedersi cosa possono fare per aiutare. Si consiglia di consultare la pagina dedicata agli aiuti sul sito ufficiale della Protezione Civile: http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/donazioni_denaro_sisma_2016.wp 

Inoltre tutti i membri possono offrire il loro contributo individuale secondo i suggerimenti dati, continuando a donare il sangue, collaborando con le varie associazioni impegnate nelle attività di soccorso e donando al Fondo per gli Aiuti Umanitari della Chiesa.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.