Comunicato stampa

Relazione della Conferenza Generale

Sabato 31 marzo e domenica 1 aprile 2012 il Centro Conferenze di Salt Lake City ha ospitato la 182ma Conferenza Generale semestrale della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. L'evento è stato seguito in tutto il mondo, da fedeli e amici della Chiesa, via satellite, Internet, radio e tv. Le Autorità Generali e i Dirigenti della Chiesa hanno trattato una grande varietà di argomenti, tutti basati sugli insegnamenti di Gesù Cristo. Nel seguito riportiamo un riassunto di quanto trattato durante ciascuna della quattro sessioni della conferenza generale. I testi integrali degli interventi saranno disponibili in inglese a partire da giovedì 5 aprile. Le traduzioni in oltre 70 lingue saranno disponibili nei giorni e nelle settimane a seguire.

Sessione antimeridiana del sabato, 31 marzo 2012

Nell'aprire la sessione, il Presidente della Chiesa, Thomas S. Monson, ha ringraziato i membri della Chiesa per la loro devozione al vangelo, per la cura gli uni verso gli altri e per il servizio che offrono nelle proprie congregazioni. Li ha inoltre ringraziati per le loro preghiere a suo favore. Il presidente della Chiesa ha parlato inoltre dell'avanzamento del lavoro della Chiesa e ha ricordato ai fedeli di ricercare sempre ciò che è buono e fonte di ispirazione.
Il Presidente Henry B. Eyring, primo consigliere nella Prima Presidenza, il più alto organo di governo della Chiesa, ha parlato delle avversità e di come costruire un fondamento solido nel Signore Gesù Cristo in grado di aiutarci a sostenere le difficoltà della vita. Ha insegnato che se abbiamo fede in Gesù Cristo, sia i momenti più facili della nostra vita, quanto quelli più duri, possono tramutarsi in benedizioni.

Il Presidente Boyd K. Packer, membro del Quorum dei dodici Apostoli, il secondo organo di governo della Chiesa, ha parlato della capacità dei bambini di insegnare e di influenzare i genitori e, e della responsabilità di questi ultimi di crescere i primi. Ha parlato inoltre della necessità di proteggere e rispettare il tempo dedicato alla famiglia e ha invitato i fedeli a mostrare devozione verso le proprie famiglie.

Sessione pomeridiana del sabato, 31 marzo 2012

Durante la sessione pomeridiana del sabato la Prima Presidenza della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ha annunciato la chiamata di un nuovo componente la presidenza del Primo Quorum dei Settanta, terzo organo di governo della Chiesa. Sono state inoltre nominate  tre nuove Autorità Generali, un nuovo Vescovato Presiedente, una nuova Presidenza Generale della Società di Soccorso (l'organizzazione mondiale delle donne della Chiesa) e 40 nuovi Settanta di Area. Per maggiori informazioni su questo argomento, si rimanda al relativo comunicato stampa.

Sessione antimeridiana della domenica, 1 aprile 2012

Subito dopo la trasmissione in diretta del programma radiofonico “Music and the Spoken Word” del Coro del Tabernacolo Mormone, il Presidente Dieter F. Uchtdorf, secondo consigliere nella Prima Presidenza, ha parlato dei danni ai rapporti personali causati dalla contesa nonché del potere e della necessità del perdono. Ha poi illustrato come il tipo di mutamento di cuore,  necessario per questo tipo di cambiamento, è esattamente ciò che l'espiazione di Gesù Cristo deve portare nelle nostre vite.

Sorella Julie B. Beck, recentemente rilasciata dall'incarico di presidentessa generale della Società di Soccorso, ha parlato della visione dei profeti riguardo la Società di Soccorso la quale, ha detto, può essere riassunta in tre parole: fede, famiglia e soccorso.Ha poi descritto come le donne della Chiesa, oggi, possono vivere per allineare le proprie vite e le loro Società di Soccorso con quella visione.

Il Presidente Thomas S. Monson ha poi chiuso la sessione descrivendo il ritmo veloce della società attuale e incoraggiando la congregazione a fermarsi a meditare alcuni istanti per meglio identificare ciò che è davvero importante da quello che non lo è. Si è poi soffermato sulle 'antiche domande "Da dove veniamo?" "Perché siamo qui?" "Dove andremo dopo questa vita ?". Ha poi concluso dicendo che il potere di pensare, di ragionare e di ottenere risultati ci accompagna nella nostra esperienza mortale.

Sessione pomeridiana del sabato, 2 aprile 2012

La sessione conclusiva della conferenza generale è stata aperta dall'Anziano L. Tom Perry, del Quorum dei Dodici Apostoli, che ha ricordato il ruolo di Gesù Cristo e del Suo sacrificio espiatorio per ottenere la benedizione della vita eterna. Ha inoltre descritto il Libro di Mormon come una tenera benedizione il cui scopo è di insegnarci la dottrina di Cristo nella maniera più corretta. E' stato seguito dall'Anziano M. Russell Ballard, del Quorum dei Dodici Apostoli, che ha parlato del legame tra prosperità e istruzione, e tra famiglia tradizionale e valori. La domanda da lui posta si soffermava sulle cause e gli effetti. In alcuni settori della società si ritrovano valori e famiglie più forti perché in essi vi è un livello più alto di istruzione e benessere - oppure essi sono maggiormente istruiti e benestanti proprio perché fondati su valori e famiglie più forti?

Gli oratori successivi: Anziani O. Vincent Haleck, Larry Y. Wilson, David F. Evans e Paul B. Pieper, dei Settanta, hanno poi trattato diversi principi del vangelo traendo spunto dalle proprie esperienze familiari e d'infanzia. Dopo i loro interventi, l'Anziano Neil L. Andersen, del Quorum dei Dodici Apostoli, ha invitato a soffermarsi su cosa Cristo potrebbe pensare di ognuno di noi, individualmente. Ha poi condiviso esempi di vangelo in azione, parlando di una benedizione che il Presidente Monson amministrò circa venti anni fa a Jami, una ragazza allora dodicenne, e di come ciò la aiutò nella sua lotta contro un cancro alle ossa. Nei suoi commenti conclusivi, il Presidente Monson ha elogiato e ringraziato tutti coloro che hanno lavorato a tempo pieno o come volontari per la riuscita della conferenza generale. Ha poi incoraggiato le autorità generali appena chiamate a nuovi incarichi e ringraziato coloro che hanno servito fino a quel momento. Prima di chiudere il suo intervento, parlando delle famiglie, il Presidente Monson ha invitato i fedeli della Chiesa a riempire le proprie case di amore, di gentilezza e dello Spirito del Signore, incoraggiando le famiglie a risolvere contese e litigi immediatamente. Dopo aver rinnovato il suo impegno a servire Dio e i Suoi figli, il Presidente Monson ha aggiornato la Conferenza Generale  a ottobre 2012.

 

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.