Comunicato stampa

Organista cattolico celebrato con concerto

Alfredo Filippella, un organista cattolico, da 12 anni suona il pianoforte per una piccola congregazione della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Alfredo Filippella è la personificazione del versetto 40 di Matteo 25 che riporta le parole insegnate dal Salvatore durante il Suo ministero terreno: “In verità vi dico che in quanto lo avete fatto a uno di questi miei minimi fratelli, lo avete fatto a me”.

Sono ormai 12 anni che Alfredo Filippella, organista presso la Parrocchia del Volto Santo nel quartiere Pastena a Salerno, suona l’organo anche per la piccola congregazione del Ramo di Battipaglia (SA) della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Giovedì 10 ottobre 2019 il Southern Utah Heritage Choir, ha reso omaggio ad Alfredo Filippella con un concerto tenutosi presso il sito del Tempio di Roma della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

 

Ma la storia ha inizio molto prima, ben 140 anni fa.

La prima messa Cattolica nella città mineraria di Silver Reef, nello Utah (USA), si tenne in circostanza piuttosto insolite: fu celebrata nel Tabernacolo della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni a St. George, Utah. Perché? Il 25 maggio 1879, il prete cattolico di Silver Reef, Padre Lawrence Scanlan, desiderava celebrare una messa solenne con un coro. La sua chiesa, San Giovanni, era ancora in costruzione e non c’era ancora neanche un coro.

Il suo amico e coinquilino, John Macfarlane, che all’epoca dirigeva un coro di 30 voci per il Tabernacolo, suggerì che la messa si sarebbe potuta tenere nel Tabernacolo di St. George che era appena stato costruito. Contattò subito due dirigenti della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, Erastus Snow e John McAllister, spiegando la sua idea. Ottenuta l’autorizzazione, il coro passò le due settimane successive a imparare la musica in latino per la messa.

128 anni più tardi, dopo aver conosciuto dei missionari della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, Alfredo Filippella, un organista cattolico, si ritrovò a leggere un libro che parlava di quel gesto fraterno dei membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni per i loro amici cattolici. Alfredo ha provato un sentimento di profonda riconoscenza e ha deciso di passare il favore. Ha così scoperto che la piccola congregazione della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni di Battipaglia non aveva un organista per la riunione domenicale. Alfredo ha parlato subito con Don Pietro Mari, il suo parroco cattolico a Salerno, e gli ha chiesto di poter suonare in parrocchia la domenica pomeriggio in modo da poter ricambiare il favore fatto 128 anni prima e suonare per quella piccola congregazione di Battipaglia la mattina. E così per dodici anni Alfredo ha percorso 40 km ad andare e 40 km a tornare ogni domenica per offrire il suo piccolo grande atto di servizio.

Sono ormai trascorsi 140 da quel semplice atto di amore fraterno fatto da 30 coristi della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni per i loro amici e fratelli cattolici. Quest’anno sono 12 anni che Alfredo Filippella suona regolarmente per una nostra piccola congregazione la domenica mattina e per la sua congregazione cattolica il pomeriggio.

L’Anziano Alessandro Dini-Ciacci, Settanta di Area (Europa) e responsabile della Chiesa in Italia, ha consegnato ad Alfredo Filippella una lettera da parte del Presidente M. Russell Ballard, presidente facente funzione del Quorum dei Dodici Apostoli, il quale, avendo sentito del grande atto di generosità di questo organista cattolico, ha voluto esprimergli il suo sentito ringraziamento citando le parole di un “antico profeta del Libro di Mormon [che] ha dichiarato: ‘Quando siete al servizio dei vostri simili, voi non siete che al servizio del vostro Dio’ (Mosia 2:17).”

L’Anziano Dini-Ciacci ha auspicato che la storia di Alfredo Filippella sia di ispirazione per tutti. Ha detto che il Padre Celeste è contento di questa capacità dei Suoi figli qui sulla terra di amarsi al di là delle proprie convinzioni, ma riconoscendo negli altri fratelli e sorelle in Cristo. Ha ricordato il recente insegnamento che il Presidente Russell M. Nelson, presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, ha dato al convegno della NAACP [Associazione nazionale per la promozione delle persone di colore], dicendo: “Non dobbiamo essere o sembrare uguali per amarci l’un l’altro. Non dobbiamo nemmeno essere d’accordo per amarci l’un l’altro.”

Al concerto erano presenti centinaia di visitatori in sala e tanti altri collegati in diretta via Internet.

L’onorevole Carla Ruocco, membro della Camera dei Deputati, e Callista L. Gingrich, ambasciatrice degli Stati Uniti presso la Santa Sede, hanno partecipato all’evento.

L’ambasciatrice Gingrich, sul profilo Facebook ufficiale dell’Ambasciata USA presso la Santa Sede, si è dichiarata “deliziata” [delighted] di aver partecipato.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.