Comunicato stampa

Nuovi apostoli mormoni si uniscono al Quorum dei Dodici

Tre nuovi membri del Quorum dei Dodici Apostoli — uno degli organi dirigenziali più alti della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni — sono stati presentati sabato durante la 185ª conferenza generale di ottobre tenutasi a Salt Lake City, nello Utah.

I tre nuovi apostoli sono Anziano Ronald A. Rasband, Anziano Gary E. Stevenson, Anziano Dale G. Renlund e ricopriranno le posizioni del Quorum dei Dodici Apostoli lasciate vacanti da L. Tom Perry, Boyd K. Packer  e Richard G. Scott, che sono deceduti nel periodo trascorso dall’ultima conferenza generale.

Ognuno di loro parlerà alla congregazione mondiale durante il fine settimana della Conferenza e risponderà, inoltre, alle domande dei giornalisti dopo la sessione del sabato pomeriggio.

Un nuovo membro del Quorum dei Dodici viene chiamato dal presidente della Chiesa, il quale riceve ispirazione nell’estendere la chiamata. Il nuovo membro dei Dodici può essere scelto tra le autorità generali, ossia i dirigenti anziani della Chiesa, oppure tra i membri della Chiesa in tutto il mondo.

Il Quorum dei Dodici Apostoli è il secondo organo di governo della Chiesa. Oltre alla responsabilità principale di essere testimoni speciali di Gesù Cristo in tutto il mondo, gli apostoli hanno responsabilità amministrative nel guidare i programmi e lo sviluppo di una Chiesa globale.

L’anzianità all’interno del Quorum dei Dodici è determinata dalla data in cui un apostolo viene chiamato e non dall’età. Gli attuali membri del Quorum dei Dodici Apostoli sono:

il presidente Russell M. Nelson
l’anziano Dallin H. Oaks
l’anziano M. Russell Ballard
l’anziano Robert D. Hales
l’anziano Jeffrey R. Holland
l’anziano David A. Bednar
l’anziano Quentin L. Cook
l’anziano D. Todd Christofferson
l’anziano Neil L. Andersen
l’anziano Ronald A. Rasband
l’anziano Gary E. Stevenson
l’anziano Dale G. Renlund

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.