Comunicato stampa

La decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti non modifica la dottrina del matrimonio

Venerdì 26 giugno 2015, la Chiesa ha rilasciato la seguente dichiarazione: “La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni riconosce che a seguito della sentenza della Corte Suprema del 26 giugno 2015 , i matrimoni tra persone dello stesso sesso sono ora legali negli Stati Uniti. La decisione della Corte non modifica la dottrina del Signore che il matrimonio è l’unione tra un uomo e una donna così come ordinato da Dio. Pur mostrando rispetto per coloro che la pensano in modo diverso, la Chiesa continuerà a insegnare e a promuove il matrimonio tra un uomo e una donna come parte centrale della nostra dottrina e della nostra pratica”.

La Chiesa ha illustrato la sua dottrina e la sua posizione sul matrimonio nel documento The Divine Institution of Marriage [l’istituzione divina del matrimonio].

Per approfondire, leggere Church leaders’ counsel to members [il consiglio dei dirigenti della Chiesa ai membri] che ha seguito la decisione della Corte Suprema sui matrimoni tra persone dello stesso sesso.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.