Comunicato stampa

La chiesa abbassa l'età per il servizio missionario

Nell’intento di ampliare le opportunità per i giovani membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni di servire una missione a tempo pieno, il presidente Thomas S. Monson ha annunciato oggi che, con effetto immediato, gli uomini possono ora iniziare a servire a 18 anni e le donne a 19 anni.
L'età precedente per iniziare il servizio missionario era di 19 anni per gli uomini e 21 per le donne.
L'annuncio è stato dato durante la sessione di apertura della 182a Conferenza generale di ottobre della Chiesa, trasmessa in tutto il mondo da Salt Lake City.
La Chiesa prevede che, abbassando il requisito di età minima, aumenterà in modo significativo il numero di missionari che servono ampliando la scelta su quando possono iniziare il loro servizio.
"Non sto dicendo che tutti i giovani serviranno o dovrebbero servire a questa età ", ha detto il presidente Monson. Piuttosto, ha detto, l’alternativa è ora disponibile sia in base a circostanze specifiche, che sulla base di valutazione dei dirigenti locali della Chiesa. 
"Siamo entusiasti per l'annuncio stimolante che il presidente Thomas S. Monson ha dato questa mattina", ha detto l’anziano Russell M. Nelson, membro del Quorum dei Dodici Apostoli, in una conferenza stampa subito dopo l'annuncio. Ha fatto riferimento a un dipinto murale nella sala che illustra Gesù Cristo che istruisce i suoi Apostoli di predicare a tutto il mondo e ha detto:. "Stiamo aumentando i nostri sforzi per dare a più giovani uomini e donne l'opportunità di partecipare in questo incarico divino.".
I dirigenti della Chiesa mettono in evidenza che il cambiamento non suggerisce che tutti i missionari serviranno o dovrebbero servire a un'età inferiore rispetto a prima. La modifica prevede semplicemente la possibilità per i giovani di iniziare prima il loro servizio missionario, se sono disposti a farlo.
"Nessun uomo o donna giovane dovrebbe iniziare il suo servizio come missionario prima di essere pronto", ha detto l'anziano Nelson. "Negli ultimi dieci anni è stato dato il permesso a giovani provenienti da 48 paesi di servire all'età di 18 anni. Questa esperienza è stata molto positiva ... Abbiamo riscontrato che questi missionari sono capaci e qualificati per servire. ".
Sin dalla fondazione della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni nel 1830, oltre 1,1 milioni di Santi degli Ultimi Giorni, uomini e donne, hanno servito una missione a tempo pieno in tutti i paesi del mondo. Il servizio missionario è una responsabilità del sacerdozio soprattutto per i giovani nella Chiesa, ; anche le giovani donne sono incoraggiate a servire qualora si sentano spinte a farlo. 
Per quanto riguarda la riduzione del requisito di età per le donne, l'anziano Jeffrey R. Holland, membro del Quorum dei Dodici Apostoli, ha spiegato che, anche se non è un obbligo per le giovani della Chiesa  svolgere una missione, "coloro che servono hanno un incredibile successo e, accogliamo con entusiasmo il vostro servizio ", ha detto. "Personalmente sono molto felice per questo cambiamento di direttiva che permette a molte giovani donne di servire.".

Attualmente vi sono 58.000 missionari in servizio, e questo numero è in aumento negli ultimi anni, ed è probabile che aumenterà in modo significativo grazie a questo cambiamento. L'anziano Holland ha detto che è probabile che missioni supplementari saranno necessarie in tutto il mondo con un numero maggiore di missionari.
L'anziano Holland ha inoltre spiegato che ai missionari verrà chiesto di migliorare la loro preparazione prima di entrare nel Centro di addestramento per i missionari (MTC) e che il tempo trascorso all’MTC si  ridurrà di circa un terzo per tutti i missionari. Questo cambiamento contribuirà a ospitare un maggior numero di missionari.
Oltre che coinvolgere futuri missionari, la modifica, con effetto immediato, avrà un impatto su molti degli altri 14.500.000 membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, comprese le decine di migliaia di madri e padri che manderanno i loro figli in missione. Parlando con loro, l'anziano Holland ha detto che i genitori devono aiutare i loro figli a prepararsi per il servizio missionario.
I missionari vengono assegnati dalla sede della Chiesa e vengono inviati solo in paesi in cui i governi permettono alla Chiesa di operare. Essi non scelgono la loro area di assegnazione e non sanno in anticipo se sarà richiesto loro di imparare una nuova lingua. Il lavoro missionario è volontario. I missionari finanziano  la loro missione - fatta eccezione per il trasporto da e per la loro missione assegnata - e non sono pagati per il loro servizio.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.