Argomento

Immigrazione

Essendo una chiesa internazionale che ha a che fare con molte questioni complesse in tutto il mondo, la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni promuove principi di base generali che si applicano a livello globale. La Chiesa considera la dichiarazione dello Utah Compact come un approccio responsabile all’urgente sfida della riforma sull’immigrazione. È coerente con alcunii importanti principi che noi sosteniamo:

  • Seguiamo Gesù Cristo amando il nostro prossimo. Il Salvatore insegnò che il significato di “prossimo” include tutti i figli di Dio, in tutti i luoghi, in ogni momento.
  • Riconosciamo un costante bisogno di rafforzare le famiglie. Le famiglie sono fatte per essere unite. La separazione forzata dai loro figli, da parte di genitori che lavorano, indebolisce la famiglia e danneggia la società.
  • Riconosciamo che ogni nazione ha il diritto di applicare le proprie leggi e di proteggere i propri confini. Tutte le persone soggette alle leggi di una nazione sono responsabili delle loro azioni in relazione a tali leggi.
 

I pubblici ufficiali devono creare e applicare leggi che riflettano le nostre migliori aspirazioni di una società giusta e premurosa. Tali leggi devono dare il giusto peso all’amore per il prossimo, alla coesione familiare e all’osservanza di leggi giuste e applicabili.*

 

*La Chiesa ha emesso il suo comunicato più recente sull’immigrazione il 10 giugno 2011.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.