Comunicato stampa

Il Profeta incontra Papa Francesco in Vaticano

Sabato Russell M. Nelson, presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, ha incontrato Papa Francesco al Vaticano. Si è trattato del primo incontro tra un presidente dei Santi degli Ultimi Giorni e un papa. La visita si è svolta il giorno precedente la dedicazione da parte del presidente Nelson del primo tempio della Chiesa a Roma.

Sabato Russell M. Nelson, presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, ha incontrato Papa Francesco al Vaticano. Si è trattato del primo incontro tra un presidente dei Santi degli Ultimi Giorni e un papa. La visita si è svolta il giorno precedente la dedicazione da parte del presidente Nelson del primo tempio della Chiesa a Roma.

Il presidente Nelson è stato accompagnato dal presidente M. Russell Ballard del Quorum dei Dodici Apostoli.

    

Dopo l’incontro di trentatré minuti, il presidente Nelson e il presidente Ballard hanno incontrato i giornalisti. “È stata un’esperienza davvero sentita e indimenticabile. Sua Santità ci ha riservato un’accoglienza calorosa”, ha detto il presidente Nelson, aggiungendo: “È un uomo gradevole e stupendo, i Cattolici sono fortunati ad avere un dirigente così gentile, attento, amorevole e capace”.

Il presidente Nelson ha affermato: “Abbiamo parlato del nostro comune interesse verso le persone che soffrono in tutto il mondo, e vogliamo alleviare le sofferenze umane. Abbiamo trattato l’importanza della libertà di religione, della famiglia, del nostro comune interesse per i giovani della Chiesa, della secolarizzazione del mondo e del bisogno che le persone vengano a Dio, Lo adorino, si rivolgano a Lui in preghiera e abbiano la stabilità che la fede in Gesù Cristo porterà nella loro vita”.

Secondo il presidente Ballard hanno parlato dei rapporti stretti che le due religioni intrattengono nel collaborare a progetti umanitari. “Abbiamo spiegato a Sua Santità che lavoriamo fianco a fianco, che portiamo avanti dei progetti in tutto il mondo con i Servizi di soccorso cattolici in più di quarantatré paesi. Procediamo fianco a fianco come partner per cercare di alleviare le sofferenze. Era molto interessato a questo aspetto”.

All’incontro ha partecipato anche l’anziano Alessandro Dini-Ciacci, dirigente locale della Chiesa a Roma. Egli ha affermato: “Per me è stato fonte d’ispirazione vedere due dei più grandi capi religiosi del mondo incontrarsi e condividere la fratellanza. È una cosa meravigliosa di cui essere testimoni e da cui imparare nella nostra interazione con persone di altre fedi”. L’anziano Massimo De Feo, dei Settanta, anch’egli presente, ha detto che i dirigenti sono subito entrati in sintonia. “È stato bellissimo vedere come, dopo un minuto, sembrassero vecchi amici. Il presidente Nelson e Papa Francesco nutrono reciproco affetto e rispetto”.

 

Il dialogo interconfessionale è stato da sempre una pratica dei dirigenti santi degli ultimi giorni, sin dalle origini di questa fede. Da quando ha iniziato a guidare la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni nel 2018, il presidente Nelson, durante le sue visite, si è confrontato in diverse occasioni con prelati della Chiesa Cattolica Romana. Lo scorso novembre, in Texas, ha incontrato l’arcivescovo Gustavo Garcia-Siller dell’arcidiocesi cattolica di San Antonio. Il mese scorso, in Arizona, ha incontrato il reverendo Thomas J. Olmsted, vescovo cattolico di Phoenix. Nei trentacinque anni in cui ha servito come apostolo, il presidente Nelson ha dedicato molte volte il suo ministero a incontrare i Santi degli Ultimi Giorni e gli amici della Chiesa in più di centotrenta paesi.

Nell’ottobre 2018, durante una visita in Uruguay, il presidente Nelson è stato intervistato da Sergio Rubin, il biografo di Papa Francesco. Il presidente Nelson e il signor Rubin hanno parlato brevemente del Tempio di Roma. “Apprezziamo la gentilezza del Papa e del Vaticano. Ci hanno accolto con molta cortesia”, ha detto il profeta in quell’occasione.

In passato, il dialogo interconfessionale tra Cattolici e Santi degli Ultimi Giorni ha visto il presidente Henry B. Eyring (un consigliere del precedente presidente della Chiesa, Thomas S. Monson) stringere la mano di Papa Francesco durante il summit sul matrimonio tenutosi in Vaticano. Nel 2010, il presidente Ballard ha fatto visita a dei dirigenti cattolici in Vaticano. Nel 1995, l’allora presidente Gordon B. Hinckley ha donato una copia dell’opera Encyclopedia of Mormonism alla Biblioteca Apostolica Vaticana.

I dirigenti cattolici e i dirigenti santi degli ultimi giorni si sono incontrati in molte altre località. Per esempio, nel 2010 il defunto cardinale Francis George (1937–2015), a quel tempo dirigente della United States Conference of Catholic Bishops (USCCB) [conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti], ha parlato alla Brigham Young University e si è incontrato con gli apostoli santi degli ultimi giorni. Più di recente, gli apostoli hanno trattato questioni di interesse comune con il cardinale Timothy Dolan, arcivescovo di New York, e diversi dirigenti cattolici si sono recati nello Utah. Tra questi ultimi l’arcivescovo Joseph Kurtz di Louisville (allora presidente della USCCB), che nel 2016 è stato alla Piazza del Tempio di Salt Lake City, e l’arcivescovo Charles J. Chaput di Philadelphia, che ha tenuto diversi discorsi alla Brigham Young University. Nel 2015, l’arcivescovo Chaput ha invitato l’anziano D. Todd Christofferson del Quorum dei Dodici Apostoli a esporre, durante la World Meeting of Families in Philadelphia [riunione mondiale delle famiglie a Philadelphia], i principi su cui i Santi degli Ultimi Giorni si basano per rafforzare le famiglie.

Negli ultimi decenni, nello Utah, la Chiesa ha sviluppato ottimi rapporti con la Diocesi cattolica romana di Salt Lake City. Il presidente Ballard e l’anziano Christofferson si sono uniti ai Cattolici dello Utah in occasione dell’insediamento del vescovo Oscar A. Solis, nominato da Papa Francesco nel 2017 a guidare i Cattolici nello Utah. In quell’occasione il presidente Ballard ha dichiarato: “I Santi degli Ultimi Giorni hanno a cuore l’amicizia di lunga data instaurata con la comunità cattolica dello Utah e di tutto il mondo”. Il presidente Ballard ha anche partecipato alla messa d’insediamento dell’arcivescovo John C. Wester a Santa Fe, in New Mexico. L’arcivescovo Wester, predecessore di Solis, è stato il vescovo cattolico dello Utah per otto anni.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.