Comunicato stampa

Il Cardinale Timothy Dolan insignito del Visionary Leadership Award

L’anziano Holland ha tenuto il discorso inaugurale all’evento svoltosi a New York City in onore del Cardinale Dolan.

In occasione di un evento interreligioso svoltosi giovedì scorso, Sua Eminenza il Cardinale Timothy M. Dolan, arcivescovo dell’Arcidiocesi di New York City della Chiesa Cattolica romana, è stato premiato per l’attenzione da lui dedicata a temi relativi alla fede, alla famiglia e alla libertà di religione. In tale occasione, è stato insignito del Visionary Leadership Award dalla New York Latter-day Saint Professional Association [Associazione professionale dei Santi degli Ultimi Giorni di New York]. 

[Guarda il video sottotitolato in italiano]

   

“Uno dei motivi per cui ho colto di corsa questa opportunità [quando sono stato invitato a partecipare a questo evento interreligioso]”, ha affermato il Cardinale Dolan, “[è che] nutrivo il desiderio di ritrovarmi insieme ai dirigenti della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni in questa comunità”. 

Più di 450 persone hanno preso parte all’evento svoltosi presso la storica chiesa aconfessionale di Riverside, situata nella zona settentrionale di Manhattan. Il relatore onorario all’evento è stato l’anziano Jeffrey R. Holland del Quorum dei Dodici Apostoli della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Entrambi i leader ecclesiastici sono stati accolti da standing ovation nel corso della serata.

“Mi sento molto a mio agio con voi, e credo sia dovuto al fatto che voi e la famiglia dei Santi degli Ultimi Giorni sembrate semplicemente emanare un’amicizia e un’ospitalità molto sincere che io ho potuto sperimentare”, ha dichiarato il Cardinale Dolan.

“Sembra appropriato il fatto di trovarci a rendere onore al Cardinale Dolan qui nella Riverside Church, un luogo in qualche misura leggendario per quanto riguarda le attività interreligiose”, ha affermato l’anziano Holland, i cui nonni erano cattolici romani.

[Guarda il video sottotitolato in italiano]

            


“Con il suo carisma irlandese e la sua fede incrollabile, [il Cardinale Dolan] ha conquistato il nostro cuore”, ha proseguito l’anziano Holland. “Egli è stato tanto saldo nella sua amicizia nei nostri confronti come Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni quanto è stato risoluto nelle sue numerose responsabilità ecclesiastiche nella sua chiesa madre”.

L’anziano Holland ha anche lodato il Cardinale Dolan per i suoi sforzi volti a salvaguardare la libertà di religione durante il servizio reso come presidente della Conferenza episcopale degli Stati Uniti, nel 2011, quando definì tale libertà “il principio fondamentale del nostro paese; la sua prima libertà”.

“Sua Eminenza è stato certamente coraggioso nel difendere la libertà di religione, un ulteriore legame interreligioso forgiato con noi e con altri”, ha detto l’anziano Holland.

“Quando la religione prospera e quando le persone sono incoraggiate a portare le proprie convinzioni religiose più profonde nella vita pubblica, quello è il momento in cui l’America è al suo meglio”, ha sottolineato il Cardinale Dolan.

“La religione è stata l’influenza principale — non l’unica, ma quella principale — che ha mantenuto la moralità della vita sociale, politica e culturale occidentale nella misura in cui queste sono state morali”, ha enfatizzato l’anziano Holland, aggiungendo: “Non deve essere una contrapposizione tra la mia religione e quella di qualunque altra persona, bensì possiamo avere a cuore — e proteggere — i nostri diritti religiosi condivisi e la nostra credenza in Dio. Non conosco alcuna società che abbia mai mantenuto la propria moralità senza questi elementi.  Non voglio perdere questa virtù in questo o in qualsiasi altro paese”.

 

Il Cardinale Dolan ha dichiarato che le due religioni hanno una “armonia reale e preziosa” su molti temi, compresi “la libertà di religione, la dignità della persona umana, la santità della vita umana, la sollecitudine nei confronti degli immigrati e dei poveri, la preferenza per la pace rispetto alla guerra nel mondo, [e] la difesa del matrimonio e della famiglia in accordo con quanto Dio ha rivelato. Voi ed io godiamo anche di un’intesa e di un’armonia meravigliose quando si tratta della natura sostanziale della fede. Crediamo nella sovranità di Dio Onnipotente. Crediamo nella verità oggettiva della religione rivelata. Inoltre, crediamo davvero che una delle nostre sacre responsabilità sia portare la verità di tale religione nella vita pubblica”.

La New York Latter-day Saint Professional Association ha riferito che il Cardinale Dolan ha rivolto un appello ai legislatori e ad altri affinché “obbediscano alla propria coscienza religiosa quando si tratta della santità della vita e del matrimonio”. Egli è stato anche lodato per i suoi rapporti interreligiosi, per la sua devozione ai giovani attraverso il patrocinio offerto alle scuole cattoliche e ad altri programmi, nonché per la sua collaborazione con il sindaco di New York City al fine di contribuire a fornire posti letto per i senzatetto di New York, l’inverno scorso. Di recente ha anche condotto un dibattito relativo alle sparatorie che hanno coinvolto la polizia e ai rapporti interrazziali all’interno della città. Il Cardinale Dolan è noto per le sue omelie edificanti, per i suoi programmi radiofonici e per i suoi discorsi.

È considerato un amico di lunga data della Chiesa. Prima di morire, l’anziano L. Tom Perry del Quorum dei Dodici Apostoli aveva sviluppato un rapporto di amicizia con il leader cattolico.

L’anziano Holland ha descritto le interazioni recenti tra le due religioni nell’area metropolitana di New York: dei volontari mormoni del New Jersey hanno collaborato con la Caritas cattolica della diocesi di Paterson, in New Jersey, per ristrutturare un centro medico residenziale; dei missionari mormoni si sono offerti volontari per servire presso le mense locali per i poveri; il magazzino dei vescovi a Piscataway, in New Jersey, ha fatto varie donazioni in natura a diverse mense per i poveri gestite dalla Caritas cattolica nella zona.

La scorsa primavera, il Cardinale Dolan ha dimostrato ulteriormente la sua amicizia verso la Chiesa quando ha parlato con ammirazione della fede di un missionario mormone, l’anziano Mason Wells dello Utah, il quale era rimasto ferito insieme ad altri tre missionari nell’attacco terroristico all’aeroporto di Bruxelles. Il Cardinale Dolan aveva dichiarato a FOX News: “Gli sta capitando questa cosa terribile, eppure, nonostante questa malvagità, di fronte a questo orrore, egli è in grado di professare la propria fede. Quale grande esempio è per noi. Quando guardate il mondo, oggi, c’è così tanta oscurità, ci sono così tanti motivi per dubitare e diventare cinici”.

[Guarda il video di FoxNews sottotitolato in italiano]

 

L’anziano Holland ha concluso: “Siamo grati stasera di onorare Sua Eminenza il Cardinale Timothy Michael Dolan per la luce che fa risplendere in maniera così altruistica. Possa la sua luce unica brillare per molti anni a venire”.

Il Visionary Leadership Award, ora al suo terzo anno, conferisce onorificenze ai membri della comunità che hanno dimostrato una leadership visionaria nel rendere il mondo un posto migliore. Tra coloro che hanno ricevuto il riconoscimento in passato vi sono Paula Gavin, dirigente generale del servizio pubblico di New York City, e Robert George, professore della Facoltà di Scienze politiche presso la Princeton University.

All’associazione professionale dei Santi degli Ultimi Giorni di New York appartengono diecimila professionisti e amici della Chiesa degli stati di New York, New Jersey e Connecticut. Il banchetto viene organizzato per raccogliere fondi per finanziare borse di studio. Il gruppo ha conferito più di duecentotrenta borse di studio nel corso degli ultimi nove anni, per un totale di oltre 300.000 dollari.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.