Argomento

I presidenti della Chiesa

Sin dalla fondazione della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni nel 1830, 16 uomini hanno servito come presidenti della Chiesa. I Santi degli Ultimi Giorni considerano ciascuno di questi uomini come profeti che hanno ricevuto rivelazioni da Dio. Ogni uomo possedeva talenti e doni unici che hanno aiutato la Chiesa a progredire durante il loro tempo e hanno spianato la strada per la crescita futura.

Il primo presidente della Chiesa, Joseph Smith, ricevette autorità per guidare la Chiesa da Giovanni Battista e da tre apostoli di Cristo, Pietro, Giacomo e Giovanni, i quali ricevettero quello stesso “potere e autorità” da Gesù Cristo in persona (Luca 9:1). Questi uomini apparvero come angeli e restaurarono il sacerdozio a Joseph Smith. Quello stesso sacerdozio fu in seguito tramandato in una catena ininterrotta fino all’attuale presidente della Chiesa, Thomas S. Monson.

Di seguito sono riportate delle brevi biografie riguardanti ogni presidente della Chiesa.

 



 
 

 Joseph Smith

 Anni di presidenza: 1832–1844
 Data di nascita: 23 dicembre 1805
 Data di morte: 27 giugno 1844

 Nato il 23 dicembre 1805 a Sharon, Vermont, Joseph Smith jr era il 
quinto degli 11 figli di Joseph Smith e Lucy Mack. Lavorò nella fattoria di famiglia
nel Vermont e in seguito nella parte occidentale di New York. Nel 1820 a Palmyra, New
 York, Joseph Smith vide Dio Padre e Gesù Cristo in visione. Tramite rivelazione, tradusse e pubblicò il Libro di Mormon, organizzò la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni il 6 aprile 1830 e ricevette rivelazioni per guidare la Chiesa. Sotto la sua guida, i Santi degli Ultimi Giorni fondarono comunità in Ohio, Missouri e Illinois. Joseph Smith e suo fratello Hyrum furono uccisi da una plebaglia il 27 giugno 1844 a Carthage, Illinois.

Per una biografia più dettagliata di Joseph Smith, clicca qui.

 

Brigham Young

Anni di presidenza: 1847–1877
Data di nascita: 1 giugno 1801
Data di morte: 29 agosto 1877

 Brigham Young nacque l’1 giugno 1801 a Whitingham, Vermont. Nel 1835,
 tre anni dopo essersi unito alla Chiesa, fu chiamato nel Quorum dei  Dodici Apostoli. Come successore di Joseph Smith, nel 1846–1847 guidò la migrazione verso ovest sulle montagne rocciose e fondò Salt Lake City. Fu sostenuto presidente della Chiesa il 27 dicembre 1847. Quale presidente della Chiesa e governatore territoriale dello Utah, stabilì insediamenti di Santi degli Ultimi Giorni nello Utah e in tutto l’ovest degli Stati Uniti. Sotto la sua direzione, iniziarono a costruirsi templi a Salt Lake, St. George e Logan, nello Utah. Portò la linea telegrafica e la ferrovia nello Utah e incoraggiò lo sviluppo di attività cooperative tra i Santi degli Ultimi Giorni. Morì il 29 agosto 1877 a Salt Lake City dopo quasi 30 anni da presidente della Chiesa.

Per una biografia più dettagliata di Brigham Young, clicca qui.

 

 John Taylor

 Anni di presidenza: 1880–1887
 Data di nascita: 1 novembre 1808
 Data di morte: 25 luglio 1887

 John Taylor nacque l’1 novembre 1808 a Milnthorpe, Westmorland, Inghilterra. Immigrato a Toronto, Canada, nel 1832, era un bottaio e un ministro metodista impegnato a tempo parziale. Lui e la moglie Leonora si unirono alla Chiesa nel 1836. Due anni dopo, divenne un apostolo e collaborò a stretto contatto con Joseph Smith e Brigham Young. John Taylor accompagnò Joseph Smith a Carthage, Illinois, nel giugno 1844 e fu ferito gravemente quando Joseph Smith venne ucciso. Fu sostenuto presidente della Chiesa il 10 ottobre 1880. Durante il suo ministero, il presidente John Taylor stabilì colonie mormoni nel Colorado, Wyoming, Arizona, Canada e Messico, supervisionò l’adozione a livello mondiale del programma della Primaria per i bambini e canonizzò la Perla di Gran Prezzo come sacra scrittura. Morì il 25 luglio 1887 a Kaysville, nello Utah.

 

 Wilford Woodruff

 Anni di presidenza: 1887–1898
 Data di nascita: 1 marzo 1807
 Data di morte: 2 settembre 1898

 Nato l’1 marzo 1807 e cresciuto nel Connecticut, Wilford Woodruff era un mugnaio di professione. Si unì alla Chiesa nel 1833 e servì due missioni prima di essere ordinato apostolo nel 1839. Quale membro del Quorum dei Dodici Apostoli, completò quattro ulteriori missioni; presiedette al tempio di St. George, nello Utah, e servì per sei anni come storico della Chiesa. Fu sostenuto presidente della Chiesa il 7 aprile 1889. Durante il suo ministero, dedicò i templi di Salt Lake City e Manti, nello Utah, supervisionò l’organizzazione di una società genealogica e rienfatizzò il valore della tenuta dei registri storici. Nel 1890, dopo molta meditazione e preghiera, il presidente Woodruff ricevette rivelazione che i Santi degli Ultimi Giorni dovessero cessare la pratica della poligamia. Morì a San Francisco, California, il 2 settembre 1898.

 

 Lorenzo Snow

 Anni di presidenza: 1898–1901
 Data di nascita: 3 aprile 1814
 Data di morte: 10 ottobre 1901

 Lorenzo Snow nacque il 3 aprile 1814 a Mantua, Ohio. Da giovane, preferì gli studi accademici all’apprendistato e lo studio dell’ebraico e della teologia lo portò a convertirsi alla Chiesa nel 1836. Servì come missionario e apostolo prima di diventare presidente della Chiesa il 13 settembre 1898. Aiutò la Chiesa a riprendersi dalle difficoltà dei decenni precedenti. Espanse gli sforzi missionari e stabilizzò le finanze della Chiesa incoraggiando il pagamento della decima. Come presidente della Chiesa all’alba del ventesimo secolo, aprì una nuova era nella storia dei Santi degli Ultimi Giorni. Morì a Salt Lake City il 10 ottobre 1901, all’età di 87 anni.

 

 Joseph F. Smith

 Anni di presidenza: 1901–1918
 Data di nascita: 13 novembre 1838
 Data di morte: 19 novembre 1918

Joseph F. Smith nacque il 13 novembre 1838 a Far West, nel Missouri. Nel 1844 suo padre, Hyrum Smith, fu martirizzato assieme a suo zio Joseph Smith. Il giovane Joseph F. Smith aiutò sua madre, Mary Fielding Smith, a emigrare nello Utah nel 1848. Prestò servizio nel governo territoriale dello Utah dal 1865 al 1874, servì numerose missioni e divenne presidente della Chiesa il 17 ottobre 1901. Mentre avviava la Chiesa verso il ventesimo secolo, Joseph F. Smith portò i Santi degli Ultimi Giorni ad apprezzare meglio le origini della storia della Chiesa. Si impegnò a far conoscere la Chiesa al pubblico sviluppando importanti siti storici della Chiesa a New York, nel Missouri e nell’Illinois, costruendo un centro visitatori ed espandendo il sistema missionario e quello educativo. Dopo 17 anni come presidente della Chiesa, Joseph F. Smith morì il 19 novembre 1918 a Salt Lake City.

 

 Heber J. Grant

 Anni di presidenza: 1918–1945 
 Data di nascita: 22 novembre 1856
 Data di morte: 14 maggio 1945

 Nato il 22 novembre 1856 a Salt Lake City, Heber Jeddy Grant fu cresciuto dalla madre vedova, Rachel Grant. Quando aveva 15 anni, aveva già una carriera di successo. Dieci anni dopo, fu chiamato come membro del Quorum dei Dodici Apostoli, in cui servì per 37 anni. Dopo essere diventato presidente della Chiesa il 23 novembre 1918, dedicò tre nuovi templi, sviluppò il programma di benessere e aiutò i Santi degli Ultimi Giorni ad affrontare la tragedia della seconda guerra mondiale. La sua esperienza negli affari, gli permise di modernizzare le organizzazioni e le procedure della Chiesa. I suoi sforzi missionari, che lo videro anche spesso impegnato come oratore e si estesero ad amicizie con dirigenti di aziende nazionali, portarono la Chiesa all’attenzione della nazione. Dopo 27 anni come presidente, Heber J. Grant morì a Salt Lake City il 14 maggio 1945.

 

 George Albert Smith

 Anni di presidenza: 1945–1951
 Data di nascita: 4 aprile 1870
 Data di morte: 4 aprile 1951

 George Albert Smith nacque il 4 aprile 1870 a Salt Lake City. Suo padre, John Henry Smith, e suo nonno George A. Smith erano enrtambi stati consiglieri di presidenti della Chiesa. Mentre lavorava per il Federal Land Office dello Utah, all’età di 33 anni fu chiamato nel Quorum dei Dodici Apostoli. Nonostante la salute cagionevole e la difficoltà alla vista, ebbe una distinta carriera come dirigente della Chiesa. Divenne presidente della Chiesa il 21 maggio 1945. Organizzò una massiccia assistenza umanitaria da parte della Chiesa in favore dell’Europa dopo la seconda guerra mondiale e fu un grande sostenitore dello scoutismo tra i Santi degli Ultimi Giorni. Dopo sei anni come presidente, George Albert Smith morì a Salt Lake City il giorno del suo ottantunesimo compleanno, il 4 aprile 1951.

 

 David O. McKay

 Anni di presidenza: 1951–1970
 Data di nascita: 8 settembre 1873
 Data di morte: 18 gennaio 1970

 Nato l’8 settembre 1873, David Oman McKay trascorse la sua giovinezza a Huntsville, Utah. Studiò alla Weber Stake Academy e alla University of Utah per prepararsi ad una carriera nell’insegnamento. Dopo aver completato gli studi e svolto una missione, sposò il suo amore dell’università, Emma Ray Riggs, nel 1901. Cinque anni dopo, all’età di 32 anni, fu chiamato come apostolo e divenne presidente della Chiesa il 9 aprile 1951. Allargò la visione della missione della Chiesa in tutto il mondo e, sotto il suo ministero, furono creati i primi pali fuori dagli Stati Uniti. Rafforzò inoltre i fedeli della Chiesa dando nuova enfasi al valore della vita familiare e dell’istruzione. Dopo 44 anni nel Quorum dei Dodici Apostoli e 19 come presidente della Chiesa, David O. McKay morì il 18 gennaio 1970 a Salt Lake City all’età di 96 anni.

 

 Joseph Fielding Smith

 Anni di presidenza: 1970–1972
 Data di nascita: 19 luglio 1876
 Data di morte: 2 luglio 1972

 Joseph Fielding Smith, figlio di Joseph F. Smith, nacque il 19 luglio 1876 a Salt Lake City e trascorse la sua intera vita al servizio della Chiesa. Durante quasi tre quarti di secolo, fu missionario, storico della Chiesa, presidente della società genealogica dello Utah e del tempio di Salt Lake City, apostolo e presidente della Chiesa. Divenne presidente della Chiesa il 23 gennaio 1970 all’età di 93 anni. Essendo uno dei più prolifici scrittori della Chiesa, i suoi numerosi libri e articoli hanno contribuito a istruire generazioni di Santi degli Ultimi Giorni sulla storia e la dottrina della Chiesa. Sotto il suo ministero, il lavoro missionario continuò a crescere, furono dedicati i templi di Ogden e Provo e furono consolidate le riviste della Chiesa. Il presidente Smith si spense a Salt Lake City il 2 luglio 1972.

 

 Harold B. Lee

 Anni di presidenza: 1972–1973
 Data di nascita: 28 marzo 1899
 Data di morte: 26 dicembre 1973

 Harold Bingham Lee nacque il 28 marzo 1899 a Clifton, Idaho, e lavorò nei campi dell’istruzione, degli affari e della pubblica amministrazione. In qualità di presidente di palo durante la Grande Depressione, diede inizio a un programma basato sull’autosufficienza e sul soccorso, che poi si sviluppò diventando l’attuale sistema di benessere della Chiesa. Dopo la sua chiamata nel Quorum dei Dodici Apostoli nel 1941, continuò a lavorare al programma di benessere e apportò alcune modifiche organizzative per migliorare il coordinamento tra le sedi della Chiesa e le congregazioni di Santi degli Ultimi Giorni in tutto il mondo. Questi cambiamenti aiutarono la Chiesa a prepararsi alla sua rapida espansione nei decenni che seguirono. Divenne presidente della Chiesa il 7 luglio 1972. Viaggiò spesso durante il suo mandato che durò soltanto 18 mesi. Il presidente Lee morì il 26 dicembre 1973 a Salt Lake City.

 

 Spencer W. Kimball

 Anni di presidenza: 1973–1985
 Data di nascita: 28 marzo 1895
 Data di morte: 5 novembre 1985

 Nato il 28 marzo 1895 a Salt Lake City, Spencer Wooley Kimball crebbe a Thatcher, Arizona. Dopo aver svolto una missione e aver sposato Camilla Eyring, si stabilì a Safford, Arizona, dove mise su famiglia e diresse una compagnia di assicurazioni. Fu chiamato a essere un apostolo nel 1943 e, dopo aver superato svariati problemi di salute, divenne presedente della Chiesa il 30 dicembre 1973, all’età di 78 anni. Guidò la Chiesa con determinazione energica in un periodo di sensazionale vitalità e crescita. Nei 12 anni della sua presidenza, il numero di templi operativi fu raddoppiato, il numero dei missionari ebbe un aumento del 50 percento e il sacerdozio fu esteso a tutti i membri maschi degni. Morì a Salt Lake City, Utah, il 5 novembre 1985.

 

 Ezra Taft Benson

 Anni di presidenza: 1985–1994
 Data di nascita: 4 agosto 1899
 Data di morte: 30 maggio 1994

 Nato il 4 agosto 1899 a Whitney, Idaho, Ezra Taft Benson imparò presto il principio del lavoro duro nella fattoria di famiglia. Servì una missione in Gran Bretagna e quando tornò sposò Flora Amussen nel 1926. Studiò agraria e in seguito ricoprì molte importanti posizioni all’interno di quel settore. Mentre serviva come apostolo era anche ministro dell’Agricoltura presso il gabinetto del presidente degli Stati Uniti Dwight D. Eisenhower dal 1953 al 1961. Divenne presidente della Chiesa il 10 novembre 1985. Egli pose enfasi sull’importanza del Libro di Mormon nello studio giornaliero delle Scritture, nel lavoro missionario e nell’insegnamento del Vangelo. Nonostante la sua salute precaria, la Chiesa continuò a crescere sotto il suo ministero, furono dedicati templi e il lavoro missionario si espanse in tutto il mondo, in particolare nell’Europa dell’est. Morì a Salt Lake City il 30 maggio 1994, all’età di 94 anni.

 

 Howard W. Hunter

 Anni di presidenza: 1994–1995
 Data di nascita: 14 novembre 1907
 Data di morte: 3 marzo 1995

 Nato il 14 novembre 1907 a Boise, Idaho, Howard William Hunter in gioventù amava la musica. Dopo la scuola superiore, il suo gruppo, gli “Hunter’s Croonaders”, fece un tour di cinque mesi a bordo della nave SS President Jackson, dandogli l’opportunità di vedere molti posti esotici in Asia. Quando sposò Clara May Jeffs nel 1931, lasciò la sua carriera musicale in cambio di una stabile vita familiare. Il presidente Hunter iniziò a studiare giurisprudenza e divenne un avvocato di successo in California. Fu chiamato a essere apostolo nel 1959 e ricoprì questa chiamata per 35 anni prima di diventare presidente della Chiesa il 5 giugno 1994 all’età di 86 anni. Durante la sua breve presidenza, incoraggiò i membri della Chiesa a diventare degni di andare al tempio, dando il via a un decennio che vide un aumento nella costruzione dei templi. Viaggiò tanto spesso quanto la sua salute gli permise, dedicando due templi e commemorando il 150esimo anniversario del martirio di Joseph e Hyrum Smith. Morì il 3 marzo 1995 a Salt Lake City.

 

 Gordon B. Hinckley

 Anni di presidenza: 1995–2008
 Data di nascita: 23 giugno 1910
 Data di morte: 27 gennaio 2008

 Gordon Bitner Hinckley nacque a Salt Lake City, Utah, il 23 giugno 1910. Dopo essersi laureato alla University of Utah, fu chiamato a servire una missione in Gran Bretagna. Quando tornò iniziò una vita di servizio nella Chiesa. Lavorò come segretario esecutivo del Comitato per la radio, la pubblicità e le pubblicazioni della Chiesa prima di essere chiamato a essere un apostolo nel 1961. Servì come consigliere dei presidenti Kimball, Benson e Hunter prima di diventare presidente della Chiesa il 12 marzo 1995. Durante il suo ministero, diresse il programma di costruzione di templi più intenso della storia della Chiesa e stabilì il Fondo perpetuo per l’educazione per aiutare i giovani mormoni dei paesi in via di sviluppo ad acquisire un’istruzione e diventare autosufficienti. Viaggiò anche in tutto il mondo, incontrando i Santi degli Ultimi Giorni e incoraggiandoli a integrare i nuovi convertiti e a essere amici dei membri delle altre confessioni religiose. Tramite interviste televisive e pubblicazioni sui giornali nazionali, fece aumentare l’attenzione dei mass media e migliorò l’immagine pubblica della Chiesa. Il presidente Hinckley morì il 27 gennaio 2008 a Salt Lake City.

 

Thomas S. Monson

Anni di presidenza: 2008–oggi
Data di nascita: 21 agosto 1927

Thomas Spencer Monson è nato a Salt Lake City, Utah, il 21 agosto 1927. Ha servito nella marina degli Stati Uniti sul finire della Seconda Guerra Mondiale. Nel 1950, all’età di 22 anni, è stato chiamato vescovo e cinque anni dopo è stato chiamato a servire in una presidenza di palo. Dal 1959 al 1962, ha servito come presidente della Missione canadese della Chiesa, con sede a Toronto, Ontario. Subito dopo il suo rientro dal Canada, all’età di 36 anni, è stato sostenuto come membro del Quorum dei Dodici Apostoli nel 1963. Ha servito come consigliere dei presidenti Ezra Taft Benson, Howard W. Hunter e Gordon B. Hinckley prima di diventare il presidente della Chiesa il 3 febbraio 2008.

Per una biografia più dettagliata del presidente Monson, clicca qui.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.