Comunicato stampa

I "Mormoni", l'intesa, la poligamia e l'otto per mille

 

La recente approvazione di sei intese religiose, inclusa quella della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, da parte del Consiglio dei Ministri ha inevitabilmente attirato su di sé l'attenzione dei media.

Alcuni organi di stampa, tuttavia, nel riportare la notizia hanno dato risalto soltanto ad alcuni aspetti, come l'accesso all'otto per mille, che non sottolineano l'importanza che questo evento ha per la libertà religiosa in Italia nel suo insieme. Altri hanno ipotizzato, per la Chiesa di Gesù Cristo, un iter parlamentare piuttosto arduo a causa della pratica diffusa della poligamia.

In entrambi i casi, per quanto riguarda la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, si tratta di informazioni non corrette o incomplete.

La falsa credenza dei mormoni che praticano la poligamia viene a volte riportata da alcuni media che lavorano in modo superficiale e approssimativo.

I Mormoni non sono poligami. La poligamia fu praticata soltanto per un breve periodo da una piccola minoranza che non superò mai il 4% della popolazione, ma fu comunque ufficialmente abrogata nel 1890.

Dopo quella data la poligamia ha continuato a essere praticata da alcuni gruppi di dissidenti o sedicenti mormoni, ma questi non sono membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, giacché chi la pratica viene subito scomunicato.

L’allora presidente Gordon B. Hinckley, qualche anno fa, disse: "Desidero dichiarare categoricamente che questa chiesa non ha, nella maniera più assoluta, niente a che vedere con coloro che praticano la poligamia - essi non sono membri di questa chiesa. La maggior parte di loro non lo è mai stata."

Per quanto riguarda invece la partecipazione della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni alla ripartizione dell’8 per mille, questa possibilità non è stata contemplata nell’attuale richiesta di intesa.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.