I mormoni e l’istruzione

Qualsiasi principio di intelligenza noi conseguiamo in questa vita sorgerà con noi nella risurrezione. E se una persona guadagna maggiore conoscenza e intelligenza in questa vita, mediante la sua diligenza e la sua obbedienza, che un’altra, essa ne avrà altrettanto vantaggio nel mondo a venire”.

Articolo

Qualsiasi principio di intelligenza noi conseguiamo in questa vita sorgerà con noi nella risurrezione.

E se una persona guadagna maggiore conoscenza e intelligenza in questa vita, mediante la sua diligenza e la sua obbedienza, che un’altra, essa ne avrà altrettanto vantaggio nel mondo a venire”.

Questi versetti scritturali[1] rappresentano molto bene la filosofia dei fedeli della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni riguardo l’importanza dello studio a qualunque età. Spiegano anche perché i mormoni sono conosciuti come fondatori di scuole. Tra queste spicca la Brigham Young University (BYU), una università fondata nel 1875 da Brigham Young, secondo presidente della Chiesa, nella Valle del Lago Salato (Utah, USA). L'obiettivo primario dell'università è l'istruzione universitaria, ma offre anche 68 master e 25 dottorati. Nella Classifica mondiale delle 80 università che più facilmente portano a un’occupazione, la BYU si trova al 39° posto[2]. Se si considera che la Bocconi (l’unica italiana presente in questo elenco) è in 72ª posizione, si può avere un’idea della qualità dell’insegnamento di questa università della Chiesa.

L’enfasi della Chiesa verso l’educazione è ben testimoniata da altri tre importanti programmi:

  • il Sistema Educativo della Chiesa (CES), che è composto da diverse istituzioni che forniscono istruzione religiosa e secolare per membri e non membri della Chiesa, studenti delle scuole superiori, universitarie e adulti. Nel 2017 oltre 760.000 persone sono state iscritte a programmi CES in 143 paesi. I corsi di studio CES sono separati e distinti dalle istruzioni religiose fornite attraverso le congregazioni locali.
  • Il progetto BYU-Pathway Worldwide, creato per affrontare la crescente domanda di programmi di istruzione superiore online in tutta la Chiesa, consentendo così di servire in modo più efficace gli studenti online, aiutandoli ad acquisire competenze commerciali e trovare un impiego.
  • ll Fondo perpetuo per l’istruzione (PEF), fondato nel 2001 per aiutare i giovani a ricevere una buona istruzione e diventare autosufficienti dopo aver servito una missione per la Chiesa. Il programma si finanzia attraverso le donazioni dei membri e degli amici della Chiesa. È un fondo rotativo dal quale si erogano prestiti in denaro per aiutare gli individui che ne hanno necessità a sostenere i costi relativi a corsi di studio o di formazione professionale di livello superiore. Quando uno studente termina gli studi e lavora, restituisce il prestito al fondo a un tasso di interesse basso. Il PEF attualmente sta aiutando i giovani tra i 18 e i 30 anni di 31 paesi.
    

[1] Tratti da Dottrina e Alleanze, una raccolta di rivelazioni divine e di spiegazioni ispirate, date da Dio ai Suoi profeti dal XIX secolo in poi, per stabilire e per guidare la Chiesa.

[2] Vedi il mensile Capital, giugno 2018, p. 38-42

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.