Biografia dei dirigenti

Anziano Neil L. Andersen


L’anziano Neil Linden Andersen è stato chiamato apostolo della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni il 4 aprile 2009.


L’anziano Andersen stava servendo come membro più anziano della Presidenza dei Settanta prima di ricevere l’incarico nel Quorum dei Dodici. Ha ricevuto la chiamata nel Primo Quorum dei Settanta nell’aprile 1993 all’età di 41 anni. In precedenza aveva guidato l’opera della Chiesa nella parte meridionale del Brasile e, ancora come membro di una presidenza di area, supervisionato la Chiesa nell’Europa occidentale; ha anche contribuito alla supervisione del lavoro della Chiesa in Messico e nell’America Centrale. Inoltre, ha supervisionato la produzione audiovisiva della Chiesa, tra cui anche il film I testamenti di un solo gregge e un solo pastore, e ha diretto la costruzione delle strutture di trasmissione del Centro conferenze in qualità di direttore esecutivo del Dipartimento audiovisivi della Chiesa. Parla francese, portoghese e spagnolo oltre alla sua lingua natale, l’inglese.

Prima della sua chiamata come Autorità generale, l’anziano Andersen è stato presidente della Missione francese di Bordeaux e presidente del palo di Tampa, in Florida.

L’anziano Andersen è nato a Logan, nello Utah, ed è cresciuto a Pocatello, nell’Idaho.

Si è laureato presso la Brigham Young University, dove ha vinto la borsa di studio Hinckley, e ha conseguito una laurea di secondo livello in amministrazione aziendale presso la Harvard University. Dopo aver completato gli studi, si è trasferito a Tampa, in Florida, dove ha concentrato la sua attività professionale nel settore pubblicitario, edile e dell’assistenza sanitaria.

L’anziano Andersen e sua moglie, Kathy Williams Andersen, hanno quattro figli.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.