La Sala stampa
Blog

120 anni fa le prime due donne missionarie

Il prezioso servizio delle donne nella Chiesa come missionarie ebbe inizio ufficialmente nel 1898.

Sebbene alcune donne nella Chiesa avessero già servito accompagnando i rispettivi mariti in varie missioni, fu nel 1898 che per la prima volta nella storia della Chiesa due sorelle giovani non sposate, Inez Knight e Lucy Jane (Jennie) Brimhall, furono chiamate e messe a parte per servire come missionarie della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

              

Del servizio missionario delle giovani sorelle della Chiesa, il presidente Thomas S. Monson ha detto: “Anche molte giovani sorelle servono, sebbene non siano soggette alla stessa responsabilità di servire che hanno i giovani fratelli. […] Il loro contributo come missionarie è prezioso e […] siamo contenti che servano” (Thomas S. Monson, “Benvenuti alla Conferenza”, conferenza generale di ottobre 2012, Liahona, novembre 2012, 5).

Queste preziose sorelle affiancano i loro colleghi maschi nel rispondere all’ingiunzione data dal Salvatore ai Suoi discepoli quando, appena risorto, li visitò e disse loro: “”Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo ad ogni creatura. Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato” (Marco 16:15-16).

Sebbene nel corso degli anni il termine “missionario” sia stato usato dai più per identificare uomini e donne di buona volontà che si dedicano alla cura dei poveri e dei bisognosi in aree disagiate del mondo, nella sua accezione originale, quella intesa da Gesù Cristo stesso durante il Suo ministero terreno, così come riportato nella Bibbia, il missionario è colui che Cristo manda nel mondo a insegnare il Suo vangelo affinché chi crede possa essere battezzato.

Ecco perché i giovani della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni dedicano tra i 18 messi e i due anni a una missione.

Sfoglia il Blog

Informazioni

Questo blog è gestito dal team delle Relazioni pubbliche della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni in Italia. Le informazioni pubblicate su questo blog sono accurate e affidabili ma non sono da considerarsi dichiarazioni ufficiali della Chiesa. Lo scopo di questo blog è quello di fornire ai media, ai blogger e all'opinione pubblica ulteriori informazioni e approfondimenti sulle questioni di attualità che riguardano la Chiesa. Comunicati stampa e dichiarazioni ufficiali della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni sono disponibili su http://media-mormoni.it.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.