Comunicato stampa

Quattro nuovi templi annunciati dal presidente Monson

Saranno costruiti templi in Africa e in Sud America

Thomas S. Monson, presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, ha annunciato la costruzione di quattro nuovi templi, che saranno edificati ad Harare, nello Zimbabwe; a Quito, in Ecuador; a Belém, in Brasile; e a Lima, in Perù (il secondo tempio in questa città). L’annuncio è stato dato durante il discorso che ha tenuto alla Sessione della domenica mattina della 186ª conferenza generale di aprile.

Con la dedicazione del Tempio di Provo City Center, che ha avuto luogo il 22 marzo 2016, la Chiesa ha raggiunto la pietra miliare dei 150 templi in funzione. I quattro templi annunciati domenica porteranno a 27 il numero totale di templi nuovi annunciati o in costruzione. Altri quattro templi già esistenti sono in fase di ristrutturazione.

I Santi degli Ultimi Giorni considerano il tempio la “casa del Signore”, il luogo più sacro sulla terra. Diversamente dalle case di riunione, dove si svolgono le riunioni di culto domenicali e le attività settimanali, i templi sono aperti durante la settimana e sono chiusi la domenica.

Andare al tempio rafforza i Santi degli Ultimi Giorni nel loro impegno a seguire Gesù Cristo. Nel tempio, cerimonie sacre legano le famiglie per l’eternità e spiegano il piano di Dio per i Suoi figli.

Guida allo stile:Quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la Manuale di stile.