Un invito ai giornalisti

Un invito ai giornalisti

Gli autori o i produttori che vogliono evitare “approssimazioni” e servire il loro pubblico nel modo migliore possono consultare le dottrine fondamentali che caratterizzano i Santi degli Ultimi Giorni riassunte chiaramente su questo sito Internet. Saremo felici di rispondere a ulteriori domande o di fornire chiarimenti via telefono oppure via e-mail.

Comunicato stampa

In un articolo nel New York Sun, Abraham Foxman, direttore nazionale della Jewish Anti-Defamation League (lega islamica anti diffamazione), disapprova il modo in cui la fede “mormone” viene discussa nella vita pubblica.

“Ritengo sia inquietante e angosciante il modo in cui la religione mormone è stata descritta e raccontata nel contesto delle elezioni [presidenziali USA del 2012]”, ha detto il signor Foxman. “Ci sono un’approssimazione e quasi una mancanza di rispetto che, se si stesse parlando del cattolicesimo o del giudaismo, lo troveremmo offensivo”.

Nell’articolo il signor Foxman non ha chiarito a cosa si riferisse nel parlare di “approssimazione”, ma non è il solo commentatore a notare il modo superficiale con cui alcuni dei mezzi di informazione presentano direttamente o indirettamente la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Chiaramente, il profilo pubblico della Chiesa — almeno per quanto riguarda gli U.S.A. — è cresciuto con la candidatura dell’ex governatore del Massachusetts, Mitt Romney, alla presidenza degli Stati Uniti. Sebbene fermamente neutrale in ambito politico, la Chiesa riconosce che sia inevitabile che l’attenzione su di lei cresca quando un repubblicano che aspira alla presidenza e il leader della maggioranza democratica al Senato appartengono entrambi alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Ma quanto è vero tutto ciò?

Più o meno nel periodo in cui Abraham Foxman faceva questi commenti a New York, una rivista on-line chiamata The Week ha pubblicato per i suoi lettori un articolo di 1.100 parole sotto una fotografia di Mitt Romney e il titolo “What Mormons Believe” [quello in cui credono i mormoni]. L’articolo rientra nella definizione del signor Foxman di giornalismo “approssimativo”. Secondo il rapporto, i mormoni credono che Gesù sia solo “semi-divino”, che il Missouri sarà il luogo della seconda venuta di Gesù, che “il divorzio è impensabile” e che i mormoni indossano “biancheria intima lunga e ingombrante”.

Questa “approssimazione” — travisamenti, distorsioni ed errori — non è necessariamente tipica dei mezzi di informazione, ma è comune. Nel complesso, coloro che scrivono di religione per professione tendono a farlo bene. Parte del problema per coloro che scrivono e che non sono esperti della materia può essere la difficoltà nello scegliere materiale accurato tra una sovrabbondanza di fonti di informazione su Internet.

Su Internet c’è molto materiale valido e di persone competenti sulla Chiesa, ma c’è un’enorme quantità di materiale che oscilla tra il dubbio e l’apertamente anti-mormone. Inoltre, tutti i reporter hanno la possibilità di scegliere se definire i Santi degli Ultimi Giorni solo in termini di ciò che nel loro credo è in contrasto con le altre fedi cristiane o se parlare anche delle cose nel loro credo e delle pratiche che i mormoni utilizzano per definire se stessi.

Questi problemi possono essere risolti nel modo migliore attraverso colloqui diretti. La Chiesa comprende pienamente che i giornalisti e gli scrittori on-line utilizzino una varietà di fonti per le loro storie e che di solito questo sia necessario per assicurare equilibrio e per contestualizzare. Ma crediamo che la Chiesa stessa dovrebbe essere una di quelle fonti.

Gli autori o i produttori che vogliono evitare “approssimazioni” e servire il loro pubblico nel modo migliore possono consultare le dottrine fondamentali che caratterizzano i Santi degli Ultimi Giorni riassunte chiaramente su questo sito Internet. Saremo felici di rispondere a ulteriori domande o di fornire chiarimenti via telefono oppure via e-mail.

Nota:Quando scrivete un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online il Manuale di stile.