Edizioni disponibiliChiudi finestra
« Sala Stampa mondiale
Chiudi finestra
Comunicato stampa —  18 maggio 2013

Morte di Frances J. Monson, moglie del presidente della Chiesa 

Salt Lake City, Utah, USA — 

Frances J. Monson, moglie di Thomas S. Monson, presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, è deceduta alle 6.35 del 17.05 nell’ospedale di Salt Lake circondata dalla famiglia. Ricoverata da diverse settimane è morta pacificamente di vecchiaia. Aveva 85 anni. 

Definita dal marito come faro d’amore, compassione e incoraggiamento per tutta la famiglia, sorella Monson ha vissuto una vita incentrata su Cristo in parole e opere. Sarà per sempre ricordata per la sua gentilezza e la calma, un sostegno continuo del marito nei suoi doveri della Chiesa.

Nata il 27 ottobre 1927, Frances era la sola femmina di cinque figli di Franz E. Johnson e di Hildur B. Johnson. È cresciuta a Salt Lake City, nello Utah, figlia della Grande Depressione, imparando il valore del duro lavoro e della parsimonia, il modo con il quale ha servito per tutta la vita. Si è laureata alla East High School e all'Università dello Utah, dove eccelleva in matematica e scienze.

È stato durante il periodo universitario che ha incontrato un giovane di bell’aspetto di origine svedese, Thomas S. Monson, il quale successivamente disse: "La prima volta che ho incontrato Frances, sapevo che avevo trovato la donna giusta". Si sono conosciuti nel 1944 e si sono sposati il ​​7 ottobre 1948 nel Tempio di Salt Lake. La coppia è stata benedetta con tre figli: Thomas Lee, Ann Frances e Clark Spencer.

Frances irradiava pazienza e compassione quando serviva gli altri. Ha accudito teneramente sua madre, che soffriva di cancro, per più di sei anni. Nel mese di aprile del 1988, le ‘Sorelle della Carità’ di San Giuseppe Villa, un ente per la cura degli anziani, hanno conferito a Frances e a suo marito un premio per il loro servizio dedicato e instancabile per i cittadini anziani dello Utah.

Mai volutamente sotto i riflettori, Frances J. Monson è stata sempre cortese, gentile e di supporto in tutto quello che ha detto e fatto. La sua tranquilla influenza mancherà a tutti coloro che l’hanno conosciuta.

Download Video HD

Nota della guida: quando fate un articolo sulla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, nel menzionare per la prima volta il nome della Chiesa vi preghiamo di riportarlo per intero. Per ulteriori informazioni sull’uso del nome della Chiesa, consultate online la guida.